Rapporto Avviso Pubblico. Barone: “Necessaria una task force regionale. Gli amministratori locali non sono soli”

“Alla luce dei dati dell’ultimo rapporto stilato dall’Associazione Avviso Pubblico sulle intimidazioni contro gli amministratori locali, ritengo necessaria l’istituzione di una task force regionale con i rappresentanti delle Prefetture per studiare misure di  prevenzione e contrasto efficaci. 

La Puglia è la seconda regione in Italia con 71 casi casi denunciati nel 2019 e con l’incremento più alto dal 2018, mentre Foggia è la quarta provincia in Italia: è necessario fare subito qualcosa, anche per assicurare la massima trasparenza nel voto, dal momento che il numero di atti intimidatori è aumentato ad aprile, durante la campagna elettorale per il rinnovo dei consigli comunali”. Lo dichiara la presidente della Commissione Regionale di Studio e Inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata in Puglia Rosa Barone 

Dal rapporto “Amministratori sotto tiro” emerge che nel 2019 in Italia sono stati registrati 559 atti intimidatori contro personale della pubblica amministrazione, sindaci, vice sindaci e consiglieri comunali. Il 61% del totale dei casi censiti (342 su 559) si è registrato nel Mezzogiorno e la Puglia è passata dal terzo posto del 2018 al secondo del 2019 questa triste classifica,con 71 casi contro i 59 precedenti.

“È fondamentale un confronto tra le istituzioni per poter prevenire e contrastare questo fenomeno in preoccupante ascesa – continua Barone – per questo convocherò al più presto la commissione che ho l’onore di presiedere e chiederò le audizioni sia dei rappresentanti di Avviso Pubblico che dell’Anci per per analizzare il fenomeno e dimostrare la nostra vicinanza ai sindaci, che sono il primo presidio di legalità sui territori e devono sapere di non essere soli”. 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.