San Michele Salentino (Br).CHIAMATA ALLE ARTI – CALL DI ARTISTI PER BORGO AJENI PREMIAZIONE

A volte i muri “parlano” e raccontano storie. Per conoscerle basta essere disposti ad “ascoltare” con gli occhi. A raccontarci queste storie sono i murales, vere e proprie opere di Street Art che da domenica 21 giugno, primo giorno d’estate, impreziosiscono i muri della Cooperativa Agricola di Comunità “Borgo Ajeni”, grazie al progetto “Chiamata alle Arti” che ha visto collaborare l’assessora alla Cultura del Comune, Rosalia Fumarola, ed i soci della Cooperativa in occasione del primo compleanno della stessa.


Gli artisti, dopo una preselezione delle proposte grafiche da parte della commissione, sono stati ammessi a partecipare a questa
call e ad ognuno di loro è stato assegnato uno spazio esterno della struttura, nel seguente ordine: Carmelo Garofalo, Nessuno Neimand, Sasori Komomo, Simone Ligorio, Simona Pungente, Alessia Tondo, Grafite Creative Studio & Four, Donatello Pentassuglia e Angela Santoro, tutti artisti e grafici rigorosamente provenienti dalla provincia di Brindisi.

Parliamo di arte e agricoltura un binomio avvincente che ha visto protagonisti pittori, street artists e musicisti – dichiara l’assessora alla Cultura, Rosalia Fumarola. Una “chiamata alle arti” con la tematica uomo-natura, una dicotomia esistente fin dagli arbori della società che ancora oggi desta attenzione e preoccupazione. Gli artisti hanno creato una vera e propria galleria all’aperto su muri bianchi in calce viva, tra il verde degli ulivi e dei fichi in fiore in questo periodo. I festeggiamenti per il primo anno della Cooperativa Agricola Sociale di Comunità Borgo Ajeni sono durati tre giorni ed in questo primo anno trascorso i soci hanno portato avanti la produzione di beni e prodotti del nostro territorio, il recupero delle produzioni agricole, creando così opportunità lavorative e benessere. La cooperativa di comunità è un modello di innovazione sociale – conclude l’assessora – un’opportunità per una realtà come la nostra che ha bisogno di costruire un tessuto economico e imprenditoriale fondato sulle risorse dei prodotti agricoli e non solo, ma che sia capace di rispondere a tutte le esigenze della collettività, compresa la cultura”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.