Carovigno. Servizio straordinario di controllo del territorio della compagnia di San Vito dei Normanni. Due persone denunciate in stato di libertà e tre segnalate all’Autorità Amministrativa.

A Carovigno, a conclusione di un servizio straordinario di controllo del territorio, i Carabinieri della Compagnia di San Vito dei Normanni, hanno:

–    Denunciato in stato di libertà:

  • un 49enne di San Michele Salentino (BR), poiché nel corso perquisizione veicolare è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico con lama lunga Cm. 8, occultato sotto il sedile lato guida, posto sotto sequestro;
  • un 45enne di Ceglie Messapica (BR), poiché corso perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di una pianta di cannabis indica di Cm. 65, collocata sul terrazzo dell’abitazione e di Gr. 0,53 di sostanza stupefacente del tipo cocaina occultata nella tasca dei pantaloni. Tutto sottoposto a sequestro

–    Segnalato all’Autorità Amministrativa:

  • un 29enne di origine marocchina di Carovigno (BR) e un 46enne di Ceglie Messapica (BR), poiché a seguito di perquisizione veicolare, sono stati trovati in possesso di tre involucri in cellophane contenente Gr. 5 di sostanza stupefacente del tipo eroina, sottoposta a sequestro;
  • un 33enne di Ceglie Messapica (BR), poiché corso perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di grammi. 0,15 di sostanza stupefacente di tipo marijuana, occultati nel comodino della camera da letto. Sostanza stupefacente  sottoposta a sequestro;
  • un  37enne di San Vito dei Normanni (BR), poiché corso perquisizione personale, è stato trovato in possesso di Gr. 1,6 di sostanza stupefacente del tipo marijuana, occultata nella tasca dei pantaloni. Sostanza stupefacente sottoposta a sequestro.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.