CON SIR S.p.A. E ALBA LEASING UNA NUOVA “GRU ECO-EFFICIENTE” ARRIVA NEL PORTO DI BRINDISI

La nuova gru portuale entrerà in funzione a fine giugno

La SIR S.p.A. impresa portuale operante presso il porto di Brindisi, amplia la sua capacità di movimentazione grazie a una nuova “gru gigante” che entrerà in funzione entro fine giugno. Un’operazione resa possibile da un finanziamento di Alba Leasing – primario operatore indipendente nel settore del leasing – a favore di SIR S.p.A., azienda brindisina che da quarant’anni si occupa di servizi industriali e ambientali, demolizioni, trasporto merci e rifiuti, bonifiche, trattamento rifiuti e servizi portuali.

La gru portuale mobile Konecranes Gottwald GHMK 5506, con 51 metri di sbraccio e una portata di 125 tonnellate, amplia in maniera considerevole la capacità di movimentazione dell’azienda brindisina. La gru sarà utilizzata per la movimentazione di rinfuse, container e merci varie in colli, e potrà operare su navi di dimensione capesize, fino a 43 mt di larghezza.

La gru è totalmente elettrica, attualmente è alimentata da un generatore diesel, ma è predisposta per la futura elettrificazione delle banchine”, ha spiegato Antonio Roma, CEO di SIR S.p.A.

La gru, prodotta dalla casa finlandese Konecranes, oltre a garantire elevate performance in termini di capacità di sollevamento e velocità di movimentazione merci, è anche una attrezzatura dal design elegante, eco-efficiente e sicura per gli operatori.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.