Cobas Brindisi:2 sit in , inps e comune , per adi lavoratrici

Il Sindacato Cobas organizza con le lavoratrici della ADI(assistenza domiciliare integrata) due sit-in nella mattinata di Giovedì 2 Luglio ,alle ore 8,00 davanti l’INPS di Piazza Vittoria perché in cassa integrazione da Marzo e non si è visto ancora un euro e alle ore 9,00 davanti al Comune di Brindisi per chiedere informazioni alla Amministrazione Comunale sull’eventuale passaggio delle attività ADI dal Comune di Brindisi alla ASL,che lo svolge con un gruppo di cooperative.

Le colpe dell’Inps, gli errori della azienda, non hanno permesso a queste lavoratrici di ricevere un euro di cassa integrazione provocando grosse difficoltà economiche alle proprie famiglie , insomma una vergogna!!!

Il Sindacato Cobas in questi giorni si è rivolto in questi giorni alla ASL che hanno confermato la volontà di gestire direttamente  il servizio in collaborazione con il Comune di Brindisi.

Il Sindacato Cobas con questo sit-in chiede al Sindaco di Brindisi , Riccardo Rossi, che è arrivato il momento , così  come ci si era proposti, di chiedere un incontro presso la Prefettura di Brindisi per suggellare questo accordo e poter trasferire il personale ad altre cooperative.

 

Per il Cobas Roberto Aprile


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.