ARPAL PUGLIA, SALUTE E SICUREZZA NEI CENTRI PER L’IMPIEGO

Dopo tre tavoli con le Organizzazioni sindacali FPCGIL, CISL FP e UILFPL, l’Arpal Puglia ha raggiunto un accordo sul protocollo “Salute e Sicurezza”, opportunamente integrato secondo quanto richiesto dalle parti sociali , e si è dato avvio ad un servizio di guardiania, per ora riservata a sette centri per l’Impiego con maggiore affluenza, ma con la possibilità di allargarla anche ad altri sportelli dove c’è carenza di personale e rischi di possibili spiacevoli episodi.

Si tratta di un servizio a tutela di lavoratori e utenti che sarà disponibile entro un paio di settimane. L’integrazione al protocollo originale ha comportato anche la possibilità di una organizzazione con accessi contingentati tramite prenotazione telefonica o mail, relativamente al personale presente in servizio e agli spazi disponibili. Verranno approntate barriere di protezione in plexiglas e assicurata sanificazione periodica e pulizia profonda oltre che cambio di filtri per i condizionatori. Insomma una nuova organizzazione sicuramente più dinamica e confacente ai tempi che stiamo attraversando, che sarà opportunamente pubblicizzata per sensibilizzare gli utenti”, sottolinea il commissario straordinario di Arpal Puglia, Massimo Cassano.

Il monitoraggio e la verifica dell’andamento di quanto condiviso sarà seguito da un comitato paritetico permanente, che si riunita periodicamente per perfezionare, nel caso, le misure adottate.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.