BRINDISI.Iaia (UDC):Diverse anomalie al cantiere TAP intervenga il Sindaco

Sig. Sindaco,

con la presente La interrogo per sapere quanto successo sul cantiere della TAP gestito dalle imprese per conto di SNAM, in contrada San Paolo nei pressi di Tuturano.

Già da diverso tempo siamo a conoscenza di diverse problematiche che nessun organo di controllo mette in luce. Mi riferisco a qualche incidente che, tempo addietro, è avvenuto durante i lavori, di trasporto degli alberi che vengono portati via, pare in un’azienda della Calabria, e di altre perdite che ci sono state dal punto di vista delle tubazioni che si trovano già interrate nelle stesso percorso.

Con la presente mi riferisco all’ultimo fatto dell’altro giorno in merito alla rottura della falda freatica dove diverse autobotti sono giunte per prelevare l’acqua, come si apprende dalle notizie di cronaca e da quanto visto dagli agricoltori nelle vicinanze. Non sappiamo se ufficialmente sono state fatte delle analisi e dove sono confluite queste acque: sicuramente non ad uso irriguo o agricolo, o se sarebbero dovute andare in discarica autorizzata al trattamento delle acque prima di essere rimesse per altri usi, data la presenza di salinità. Però mi chiedo se la Pubblica Amministrazione sia a conoscenza di questa faccenda, Le ricordo che lei è la massima Autorità del territorio di Brindisi, oltre ad essere Presidente della Provincia. Inoltre mi domando se ci siano degli atti ufficiali depositati presso palazzo di città, e degli organi preposti che controllano questo cantiere oltre ad ARPA quando viene chiamata ad esprimersi, l’Autorità di Bacino e la Commissione tutela del territorio. Le voglio evidenziare Sig. Sindaco che in tutta quell’area in C.da San Paolo ora prosciugata da quella importante falda freatica, molti terreni diventeranno più arsi, aumenterà la siccità e non è escluso che gli agricoltori di quella zona verranno a chiedere dei danni. Come altra circostanza di questi giorni si rileva la presenza nel cantiere aperto a destra e sinistra su una strada ad alta densità di traffico, la Strada Prov. 81 ex 16, che collega Tuturano con la Strada statale 16 Brindisi – San Pietro V. prima dell’ex casa cantoniera, con mezzi che attraversano da una parte all’altra senza alcun dispositivo di sicurezza stradale a tutela degli automobilisti (come da foto).

Il fatto che tale cantiere sia agevolato dall’interesse nazionale e rientri in un programma nazionale non significa che debba avere la strada spianata o come se fossero una repubblica a parte, con tutte le imprese operanti “non di Brindisi” mentre accade che, un piccolo cantiere di Brindisi, o due tavolini fuori posto debbano avere tanti controlli e più problemi.

Pertanto Sig. Sindaco Le chiedo maggiore attenzione su questo problema e se non ritenga urgente acquisire tutta la documentazione in merito, oltre alla convenzione che regola i rapporti con il Comune e la SNAM per valutare quali siano i provvedimenti da adottare.

 

Il Commissario UDC

Raffaele Iaia


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.