ZULLO: “CON EMILIANO E GIANNINI LA SANITA’ DIVENTA AVANSPETTACOLO”

Di seguito, una nota del capogruppo regionale di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo.

“Dopo tanti precedenti storici di grande successo, i pugliesi possono contare su una nuova coppia dalla comicità irresistibile, che ha appena iniziato un singolare tour estivo non negli anfiteatri all’aperto e nelle piazze, ma negli ospedali. Sono il governatore Michele Emiliano e il suo fedelissimo (partner in crime, direbbero gli americani) assessore ai Trasporti Gianni Giannini, che a mandato ormai scaduto e abbondantemente fuori tempo massimo, vanno in giro per strutture e reparti per verificare quello che non va e non funziona, e annunciano il miracoloso intervento dell’Asset dell’ente per risolvere qualsiasi problema e criticità. Gli spettatori – loro malgrado – dello show all’ospedale Di Venere (data zero del tour) non sapevano se applaudire o ridere, dopo cinque anni di nulla. Perché queste apparizioni, per essere davvero credibili, andavano fatte appunto all’inizio di un mandato disastroso anche e soprattutto in materia di politiche per la sanità, alla luce dell’eredità lasciata dai governi Vendola che lo stesso Emiliano aveva contestato in campagna elettorale, sia pure a giorni alterni. Fatte adesso, con promesse tardive da marinaio, sanno soltanto di ulteriore presa in giro per gli addetti ai lavori, costretti ad assistere a battute come ‘risolveremo tutto’ – poche settimane per azzerare cinque anni di inefficienze e paralisi, in sostanza -, e per i cittadini.

 “Buon proseguimento, allora: ma attenzione anche ai fischi e alle pernacchie di chi ha smesso da un pezzo di ridere e divertirsi, in una materia cos? delicata”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.