BRINDISI.Intensa giornata quella di oggi per il Comitato dei residenti di Parco Bove.Incontro prefettura

Il Sit in programmato sotto la Prefettura è iniziato questa mattina presto  alle 7,00 alla presenza di una numerosa delegazione del Comitato.

La Prefettura ha immediatamente recepito la nostra richiesta di incontro ;  alle 10,00 il Comitato ha incontrato  il Vicario del Prefetto,  dottoressa Erminia Cicoria ,  e la Capo di Gabinetto, dottoressa Maria Antonietta Olivieri, a cui hanno rappresentato la difficile situazione in cui 8 famiglie , 4 già sfrattate  e altre 4 nei prossimi giorni, unitamente alle altre 31 che aspettano una soluzione abitativa .

Le rappresentanti della Prefettura hanno chiarito che la cosiddetta “Cabina di Regione “ attiene agli 8 sfratti su cui sperano in una nuova documentazione capace di far cambiare idea al Magistrato.

Il Comitato ha chiesto gentilmente alla Prefettura di tenere alta la attenzione sul problema ,con un collegamento diretto con tutti gli interessati della vicenda allo scopo di evitare qualsiasi situazione difficile da gestire.

Il Comitato chiede solo di arrivare tutti insieme a Settembre, radere al suolo Parco Bove , trovare una soluzione per i residenti.

Per quanto riguarda la possibilità di assegnazione per un numero maggiore di famiglie si attendono i risultati dell’incontro oggi in Regione con rappresentanti della Amministrazione Comunale.

Il Comitato ha chiesto per domani un incontro con il Sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi , per conoscere i risultati dell’incontro.

Nel caso fosse negativo le famiglie si imbarcheranno sui pullman ed andranno a trovare il Presidente della Regione , Michele Emiliano.

E’ stato deciso inoltre in assemblea che il sit in si sposta in Piazza Matteotti, di fronte al Comune, domani se la Questura sarà d’accordo oppure al massimo Mercoledì 8 Luglio.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.