FATTO QUOTIDIANO, GEMMATO (FDI):”INTERVENGANO I MASSMI ORGANI DELLO STATO. STOP ODIO E VIOLENZA CONTRO DI NOI”

“Rassegnatevi: esistiamo, lavoriamo bene, cresciamo. Se non siete in grado di accettarlo, di accettare che un partito e un leader donna, di destra, crescano nel gradimento e ambiscano a governare l’Italia, combatteteci con i temi”. 
Lo dichiara il deputato pugliese e componente dell’esecutivo nazionale di Fratelli d’Italia, Marcello Gemmato.
 
“Il Fatto Quotidiano -che Fatti ne racconta (a parole) per conto dei pentastellati- oggi ha sfoggiato il suo peggior turpiloquio di sempre, smascherando il nervosismo degli insuccessi di questo governo di cui più nulla, in effetti, conviene raccontare. Ma c’è un limite a tutto: rievocare il ricorso ai partigiani del Cln ed il tiro di schioppo contro di noi è pura istigazione alla violenza e all’odio, che non ci appartengono; pertanto mi associo all’appello dei miei colleghi di Fratelli d’Italia affinché intervengano i massimi organi dello Stato per censurare tutto questo e disinnescare la spirale di violenza che queste gravi dichiarazioni potrebbero generare. 
 
Intervenga l’ordine dei giornalisti e si istituisca la tanto conclamata commissione straordinaria contro l’odio, e si esprima sull’accaduto anche il Presidente della Repubblica, stigmatizzando e condannando ogni forma d’odio”.

 

 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.