È legge la proposta del M5S per il censimento impianti di produzione energetica da fonti rinnovabili. “Finalmente si potranno programmare le politiche regionali in materia ambientale”

Approvata in consiglio regionale la proposta di legge del M5S per il “Censimento e mappatura degli impianti di produzione energetica da fonti rinnovabili a servizio degli edifici pubblici”. 

“Grazie a questa legge potremo fare una mappatura – spiegano i pentastellati – per capire la quantità di energia prodotta da fonti rinnovabili, la diminuzione dei consumi di energia prodotta da fonti non rinnovabili e di conseguenza, attuare una migliore programmazione possibile delle politiche regionali in questo settore. Solo così è possibile programmare le politiche regionali in materia ambientale”

Le iniziative avviate da Comuni e Regione per assicurare efficienza e regolare funzionamento degli impianti saranno riportate nella relazione annuale che la Giunta dovrà presentare alla Commissione consiliare sullo stato di attuazione della legge. 

“Ringraziamo anche Confindustria per i suggerimenti arrivati nel corso delle audizioni in Commissione – concludono – che ci hanno permesso di migliorare la legge prevedendo il censimento di tutti gli edifici pubblici per capire quanti siano quelli non ancora dotati di impianti di produzione di energia da rinnovabili. Vogliamo dare vita a una seria programmazione regionale sull’energia, vista la totale inefficienza della Giunta anche su questo tema fondamentale per lo sviluppo della Regione”.  


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.