Pisicchio su approvazione ddl Parco Costa Ripagnola in V Commissione

“L’approvazione in V Commissione regionale del disegno di legge sull’istituzione del Parco di Costa Ripagnola è la plastica dimostrazione che questa amministrazione ha come interesse prioritario la valorizzazione e tutela delle sue aree paesaggistiche e naturali.

Quell’incantevole tratto di mare tra Polignano e Monopoli rappresenta un bene primario e di inestimabile valore, tutelato e vincolato da norme chiare come il decreto legislativo n. 42/2004 (Codice dei beni culturali e del paesaggio) e dal PPTR, il Piano iano Paesaggistico Territoriale Regionale.

Ringrazio gli uffici regionali e tutti i commissari per l’impegno profuso nell’unica direzione possibile: dare una risposta certa e chiara alle legittime istanze delle comunità locali, delle associazioni e dei comitati che per anni si sono battuti per il raggiungimento di questo obiettivo. Ora ci attende l’ultimo via libera dal Consiglio regionale, la sede deputata ad ulteriori approfondimenti, per i quali sin da ora il mio assessorato dichiara tutta la propria disponibilità. Oggi era però prioritario superare il primo passaggio burocratico, considerati i tempi ormai risicati della legislatura regionale e il rischio che il ddl si impantanasse definitivamente.

Il futuro di Costa Ripagnola dovrà essere improntato a una gestione efficace e a una libera fruizione, per far sì che possa diventare uno dei tanti tasselli della nostra variegata offerta paesaggistica e turistica”.

Lo dichiara l’assessore regionale alla Pianificazione Territoriale, Alfonso Pisicchio, sull’approvazioe in V Commissione del disegno di legge per l’istituzione del Parco naturale regionale di Costa Ripagnola. 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.