PUGLIA2020, FITTO: PER CONOSCERE L’ESITO DEI TAMPONI IN PUGLIA CI VOGLIONO 11 GIORNI, IL DATO FA ALLARMARE IL MINISTERO DELLA SANITA’. MA NON LA REGIONE

Di seguito la dichiarazione del candidato presidente del centrodestra per la Puglia, Raffaele Fitto

“La Puglia già ultima per numero di tamponi effettuati, ora sconta un altro triste primato negativo: è ultima anche sui tempi troppo lunghi nel diagnosticare il Covid. Cioè fra quando viene effettuato il tampone (e quindi il paziente ha i primi sintomi) e l’esito passano mediamente 11 giorni. A rilevarlo è il report settimanale del Ministero della Salute e l’Istituto Superiore di Sanità, pubblicato su ‘Il Sole 24 Ore’, che punta il dito anche sulla mancanza di investigatori anti-Covid nella Sanità pugliese. In pratica la Puglia è fra le Regioni che non ha raggiunto la soglia minima di personale per cui emerge una incapacità di tracciare nuovi positivi.

“Questi ultimi dati non fanno che confermare quanto sempre detto: le scellerate Politiche sanitarie di questi anni, hanno depotenziato la medicina territoriale, e in particolare i dipartimenti di prevenzione e i distretti. Non solo, nei mesi di emergenza a complicare il tutto c’è stata anche la decisione di mettere in ‘quarantena’ i medici di base, senza sentire la necessità di potenziare la rete dei laboratori necessari per accelerare i tempi sull’esito dei tamponi.

“Chi dovrebbe preoccuparsi e occuparsi di tutto questo ha almeno dato una lettura a questi dati? Oppure è intento a fare tutt’altro?”

 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.