BRINDISI.Cara di Restinco, al via l’attività di sorveglianza sanitaria della Asl

Questa mattina gli ottanta migranti accolti nel centro di Restinco sono stati sottoposti a tampone dagli operatori sanitari del Servizio di Igiene e Sanità pubblica della Asl di Brindisi.

“I migranti – spiega il direttore del Sisp, Stefano Termite – sono stati visitati ieri dai medici del Cara. Prima del loro arrivo sono già stati sottoposti in Sicilia a un test sierologico che ha dato esito negativo: non erano presenti anticorpi nel sangue. Il tampone potrà offrire altre informazioni su un’eventuale infezione da Sars-Cov-2: i risultati saranno pronti in tarda serata”.

In ogni caso – continua Termite – “i migranti dovranno affrontare un periodo di isolamento fiduciario di quattordici giorni prima di un possibile trasferimento in altre sedi regionali o extraregionali. Noi monitoreremo gli ospiti ogni giorno in collaborazione con i responsabili sanitari della struttura e poco prima della scadenza delle due settimane eseguiremo un secondo tampone per essere certi della negatività”.

Questa – conclude il dottor Termite – è una fase in cui potremmo attenderci altri sbarchi di migranti ma la nostra attività di sorveglianza prosegue su più fronti: monitoriamo e mettiamo in isolamento fiduciario chi entra sul territorio da aree del mondo in cui la pandemia è più diffusa. A chi arriva da regioni italiane o nazioni europee in cui il problema del Covid è stato più rilevante chiediamo di aderire all’esecuzione volontaria del tampone”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.