Doppia preferenza di genere, Pellegrino: “Ora il Consiglio dia prova di maturità politica”

“Un passo in avanti sicuramente importante ma non ancora decisivo. Ora sia il Consiglio regionale a dimostrare maturità politica e alto senso delle istituzioni approvando, a voto palese, una riforma elettorale che stabilisce equità e pari dignità nell’accesso alla vita politica.

Noi come gruppo consiliare daremo pieno sostegno perché crediamo fortemente in questa legge, sulla quale tutte le forze politiche dovranno dire in Aula da che parte vogliono stare. Noi vogliamo stare dalla parte delle regole, delle regole uguali per tutti, senza alcuna disparità. L’approvazione della nuova legge elettorale può diventare il tratto distintivo di questa legislatura ormai ai titoli di coda. Perciò si evitino inutili giochetti e ripensamenti.

In ogni caso l’atavico gap uomo-donna non si risolve solo con una legge elettorale, ma anche con interventi strutturali su welfare, maternità, occupazione e politiche familiari. Per questo la prossima legislatura regionale, indipendentemente da chi sarà forza di governo, metta in agenda questi temi per continuare il cammino appena iniziato”.

Lo dichiara il presidente di Italia in Comune alla Regione Puglia, Paolo Pellegrino, a margine del primo via libera in VII Commissione al disegno di legge sull’introduzione della doppia preferenza di genere nella legge elettorale regionale.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.