RIFORMA DEL CREDITO, DEPOSITATA PROPOSTA LEGGE ASSOPAM

“Dopo anni di sacrifici, intenso lavoro, studi, ricerche, incontri, raccolta firme, testimonianze e tanto altro, le nostre idee giungono in parlamento e aspettano l’approvazione da parte del Governo.

Tutto questo grazie alla perseverante tenacia dell’Onorevole Raphael Raduzzi che fin da subito ha ascoltato e accolto le nostre valide proposte volte a migliorare le condizioni economiche e sociali di milioni di Consumatori e Imprese ostaggi di un sistema obsoleto che va necessariamente cambiato” Queste le parole del Presidente Assopam Raffaele Tafuro.

La proposta Legge depositata in Parlamento dall’Onorevole Raduzzi in data odierna prevede:

– La modifica del Dlgs.141.2010 e del Testo Unico Bancario;

– La Cancellazione come Cattivi Pagatori entro e non oltre 30 giorni dai S.I.C. (Crif, Ctc, Experia e Assilea) di tutti coloro che hanno regolarizzato la propria posizione debitoria e non possono accedere a nessuna forma di prestito che riguarda 16milioni di Italiani e che ne sbloccherebbe immediatamente 6milioni di Italiani;

– L’obbligo della regolamentazione o la galera certa per gli oltre 50 mila abusivi nel settore del credito (che oggi lavorano indisturbati in nero);

– La possibilità di mandare in galera sia i dirigenti che gli impiegati bancari corrotti e spregiudicati (oggi protetti da una subdola legge tutta Italiana, Banca popolare Bari ne è l’ultima prova);

– L’aumento delle erogazioni di prestiti a PMI e famiglie per iniettare liquidità nell’economia reale (necessari per ridurre il Gap dei 300 miliardi erogati in meno negli ultimi anni);

– L’ entrata annuale certificata di 2 miliardi di euro nelle casse dello stato grazie all’abolizione del mono mandato con la contestuale possibilità di collaborazione tra agenti in attività finanziaria;

– E altri interessanti argomenti.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.