QUARTA (F.I.): IL SINDACO ROSSI FA L’ESTATE BRINDISINA CON I SOLDI DEGLI ABBONATI DEL TEATRO. SCOMPARSO IL COINVOLGIMENTO DEI CITTADINI

Che fine ha fatto il Riccardo Rossi che, dai banchi dell’opposizione, pontificava contro l’affidamento diretto del coordinamento della stagione estiva ad una associazione del posto?

Che fine ha fatto il Riccardo Rossi che invocava – sempre dai banchi dell’opposizione – il ricorso ad una manifestazione di interesse, con successivo bando pubblico, per la scelta degli artisti?
Sarà certamente svanito nel nulla, visto che il Riccardo Rossi sindaco ha pensato bene di organizzare un programma di eventi estivi basandosi su una sola proposta presa in esame ed utilizzando i soldi degli abbonati del Teatro Verdi (non restituiti agli stessi abbonati).
E non è tutto. A chi si affida l’organizzazione della stagione estiva? Alla Fondazione del Teatro Verdi, il cui direttore artistico è Carmelo Grassi, ufficialmente indicato come candidato consigliere regionale nelle file del Partito Democratico e quindi in piena campagna elettorale.
E’ questo il sindaco che invocava la trasparenza? E’ questo il sindaco che avversava i suoi predecessori? Ed è questo il sindaco che diceva di voler  tutelare la partecipazione democratica attraverso il pieno coinvolgimento di tutti coloro che mostrano interesse per il mondo dello spettacolo?
Anche sulla rassegna estiva, invece, sono emersi con chiarezza i limiti di un “non sindaco”. Di un personaggio, insomma, che ha predicato molto bene e che sta razzolando molto male.  


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.