“PD Brindisi: Servizio di riscossione e graduatoria alloggi popolari: più diritti e giustizia, meno clientelismo e speculazione”

Il tempo è galantuomo, sempre. Amministrare una città complessa e difficile come Brindisi rende necessari una buona dose di coraggio e tanta lungimiranza. Sin dal primo giorno di questa consiliatura abbiamo messo in conto che la speculazione politica, purtroppo, avrebbe  rappresentato il maggior ostacolo agli sforzi che intendevamo fare, e che stiamo facendo, per riportare la nostra città e la nostra comunità sull’auspicato percorso di giustizia sociale. 

Non è certamente facile dimenticare i gravi insulti ricevuti quando, responsabilmente, con l’approvazione del piano di riequilibrio pluriennale, abbiamo messo un punto importante finalizzato a perseguire il risanamento delle finanze comunali mediante un’efficiente razionalizzazione della spesa. Alla base delle nostre determinazioni c’era la piena consapevolezza di sostenere le scelte migliori e le più giuste possibili. Abbiamo cercato di farlo capire in quel consesso, lo abbiamo gridato ma la rabbia e la strumentalizzazione sobillata da qualcuno, avevano preso, in quel momento, il sopravvento facendo perdere la lucidità a molti. 
La notizia dell’aggiudicazione del servizio di riscossione coattiva, che permetterà alle casse comunali un risparmio di circa 2,5 milioni di euro e soprattutto garantirà l’assorbimento della platea storica dei lavoratori, ci ripaga in larga parte di tutta l’amarezza e delusione che abbiamo vissuto nel consiglio comunale per l’approvazione del riequilibrio pluriennale. 
È sicuramente un grande risultato come lo è  anche la pubblicazione della graduatoria definitiva degli aventi diritto degli alloggi popolari. Per anni il settore patrimonio e casa del Comune di Brindisi è stato l’epicentro di mercimonio e clientelismo. 
Una delle priorità del nostro programma era proprio quello di fermare lo sfruttamento dei bisogni dei cittadini più fragili e indifesi, ripristinando certezze e legalità per una questione, quella dell’emergenza abitativa, molto sentita in città. 
Questo ci sprona ad andare avanti con maggiore convinzione e determinazione per restituire giustizia e diritti a tutti i cittadini di Brindisi. 
Il Partito Democratico di Brindisi continuerà a sostenere la buona Politica e la buona Amministrazione con la convinzione che serietà e perseveranza consentiranno i risultati sperati. 
 
 
I consiglieri comunali di Brindisi del Partito Democratico 
Giampaolo D’Onofrio, Salvatore Valentino, Nadia Valentina Fanigliulo, Rosella Gentile, Maurizio Pesari, Teodosio Prete


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.