ASL BR: I SINDACATI CONTESTANO L’ESTERNALIZZAZIONE DI CIRCA 280 DIPENDENTI SANITASERVICE

I lavoratori della Sanitaservice hanno manifestato oggi davanti alla sede della ASL/BR, per protestare contro la esternalizzazione del servizio di pulimento che coinvolgerà circa 280 dipendenti.

FP CGIL, CISL FP, UIL FPL hanno portato all’attenzione del management Aziendale le ragioni di tale contestazione, non già mirata a contrastare la sentenza del Consiglio di Stato bensì a rivendicare la soluzione di salvaguardia del personale, mediante il suo utilizzo in altro impiego.

E stato, peraltro, ricordato che a seguito delle Delibera di Giunta regionale pugliese era possibile allargare gli ambiti di utilizzo del medesimo personale mentre ciò non è avvenuto, così lasciando 280 famiglie nello sconcerto e nel timore sul futuro occupazionale dei propri cari.

A ben guardare, questi sono gli stessi lavoratori che di fronte all’emergenza pandemica da Covid-19 hanno risposto compatti alla richiesta di aiuto, proveniente dalla ASL che, però, in questo momento pare dimenticarsene.

Il Presidente-Assessore alla Sanità pugliese, Michele Emiliano ha preannunciato, anche con atti formali, un ampliamento della risposta sanitaria, soprattutto in quella territoriale; la stessa che non potrà affatto prescindere dalla forza lavoro che in questo momento viene esternalizzata.

Proseguirà, dunque, lo stato di agitazione e non si escludono fin da ora dure azioni di lotta, fino allo sciopero.

FP CGIL – CISL FP – UIL FPL


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.