DIRITTO ALLA SALUTE – ARESTA (M5S) INCONTRA IL VICEMINISTRO PIERPAOLO SILERI

“Questo pomeriggio sono stato ricevuto nel suo ufficio al Ministero della Salute dal viceministro Pierpaolo Sileri. Nell’incontro abbiamo affrontato le problematiche legate al potenziamento del servizio sanitario pubblico nelle zone del Paese, come il Mezzogiorno, storicamente più deboli nell’offerta per garantire il diritto alla salute a tutti i cittadini.

In particolare ho sottoposto al sen. Sileri le proposte di valorizzazione e modernizzazione del sistema periferico ospedaliero, la cosiddetta ‘rete degli ospedali minori’, uscita fortemente ridimensionata dalle politiche dei tagli negli anni scorsi.” È quanto si legge in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook dal deputato del M5S Giovanni Luca Aresta.

La pandemia da Covid-19 – prosegue nel suo post il parlamentare – ha accresciuto la consapevolezza del ruolo strategico della sanità pubblica e della sua ramificazione territoriale come architrave su cui puntare per una medicina di prossimità con la popolazione al fine di prevenire e monitorare l’insorgere di malattie.”

In particolare Aresta mette in evidenza come “con i decreti ‘Cura Italia’ e ‘Rilancio’ sono state allocate importanti risorse per la sanità, alle quali si aggiungeranno anche quelle provenienti dai recovery fund dell’Unione Europea” e come tali risorse “possono rappresentare l’inizio di una stagione nuova e di una politica che metta al centro del suo agire le persone in carne ed ossa e le loro esigenze fondamentali.”

“L’incontro – si legge ancora nel post di Aresta – è stata l’occasione per illustrare al viceministro la petizione popolare la cui raccolta di firme, con il concorso diretto delle istituzioni locali, è in corso a Mesagne e nei comuni limitrofi per il rilancio e valorizzazione dell’ospedale San Camillo de Lellis oggetto, tra l’altro, di una mia interrogazione al Ministro della Salute.”

“Ho segnalato – conclude il parlamentare – come l’adeguamento dei piani sanitari regionali al nuovo indirizzo basato sul rafforzamento del servizio sanitario pubblico, sul recupero dei posti letto inopinatamente tagliati con il DM 70, sul rafforzamento della rete ospedaliera decentrata e della medicina di territorio, meritano, nel rispetto dell’autonomia regionale prevista dalla Costituzione, anche l’emanazione da parte del Ministero della Salute di alcune linee guida che aiutino le Regioni nella revisione dei piani stessi, anche con un potenziamento delle professionalità proprio nel Mezzogiorno.”

Il viceministro Sileri ha infine assicurato ad Aresta che farà visita all’inizio di autunno nelle strutture ospedaliere del brindisino confrontandosi volentieri con le istituzioni locali e con gli operatori sanitari della zona.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.