Esplosione Beirut: partito da UNHRD Brindisi volo umanitario della Cooperazione italiana

È partito questa mattina dalla Base di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite (UNHRD) di Brindisi un volo umanitario con a bordo 8,5 tonnellate di materiale medico-sanitario donato dalla Cooperazione italiana a supporto delle operazioni di soccorso delle popolazioni colpite dall’esplosione di Beirut, in Libano.

Le operazioni di preparazione degli aiuti, immagazzinati presso UNHRD Brindisi, e di carico del velivolo, un C-130 messo a disposizione dal Ministero delle Difesa italiano, sono stato condotte dal personale delle base UNHRD di Brindisi e del Air Terminal Operations Centre (ATOC) del Distaccamento aeroportuale di Brindisi dell’Aeronautica militare.

Interamente finanziata dalla Cooperazione italiana, la base UNHRD di Brindisi è la capofila di una rete di hub umanitari parte del World Food Programme (WFP), l’agenzia ONU con sede a Roma, impegnata a salvare vite nelle emergenze, promuovere il benessere e sostenere un futuro sostenibile per le popolazioni che si stanno riprendendo da conflitti, disastri e dall’impatto del cambiamento climatico e agenzia leader globale della logistica umanitaria.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.