Bonus partite Iva. M5S: “Alcuni consiglieri e assessori hanno accolto il nostro appello. Necessario capire se ci siano furbetti anche in Puglia”

Nota dei consiglieri regionali del M5S Puglia

“Ci fa piacere che alcuni consiglieri e assessori regionali abbiano accolto il nostro appello per fare chiarezza anche in Puglia sulla questione bonus delle Partite Iva e speriamo lo facciano presto anche gli altri. Non si può far finta di niente davanti a parlamentari e oltre 2000 amministratori regionali e locali che hanno avuto il coraggio di chiedere e intascare i 600 euro del bonus. Alcuni addirittura sostenendo poi di averlo ricevuto a loro insaputa. Auspichiamo che nessun assessore e consigliere regionale pugliese abbia fatto una cosa così grave, mancando di rispetto ai cittadini quei soldi servivano davvero per andare avanti. Faremo una richiesta di accesso agli atti alla Giunta e all’INPS per capire come stanno le cose. I cittadini hanno il diritto di sapere come si comporta chi è chiamato a rappresentarli nelle istituzioni. Serve la massima trasparenza da parte di tutti, anche se questo vuol dire essere ‘populisti’ come ci ha definiti l’assessore Piemontese. Chi non ha niente da nascondere pretenda come noi di sapere se ci sono furbetti del bonus anche qui in Puglia. Persone che non  sono degne di rappresentare i pugliesi e vanno sbattute fuori dalle istituzioni”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.