LATIANO (Br).Illuminazione pubblica ed efficientamento energetico: al via l’intervento di manutenzione e riqualificazione degli impianti in città, cui seguirà l’ampliamento del servizio alle periferie

Saranno avviati a stretto giro i lavori di manutenzione e riqualificazione della rete per la pubblica illuminazione, previsti dal progetto di efficientamento energetico caldeggiato e messo a punto da Salvatore De Punzio, consigliere di maggioranza e candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative, assieme ad assessori e consiglieri comunali a lui vicini.

L’intervento, pianificato in circa tre anni e mezzo di attività amministrativa portata avanti in collaborazione con l’esecutivo uscente, prevede in prima battuta l’ammodernamento degli impianti nel centro urbano e in seguito l’estensione del servizio alle periferie.

Con l’ingresso in giunta di oltre tre anni fa, la squadra di De Punzio non solo permetteva al sindaco attuale di proseguire il suo mandato, ma contribuiva fattivamente al funzionamento della macchina amministrativa attraverso l’apporto d’idee e competenze che hanno consentito di raggiungere diversi e importanti risultati, nonostante le tante resistenze interne.

«Con l’aggiudicazione della gara d’appalto per la gestione dei lavori di efficientamento energetico sul sistema di pubblica illuminazione – dichiara Salvatore De Punzio – sta per realizzarsi un intervento fondamentale per il progresso della città. Grazie al partenariato tra pubblico e privato, uno strumento che ha creato parecchie divergenze all’interno della maggioranza ritardando inevitabilmente l’avvio dell’iter procedurale, un soggetto privato si occuperà a proprie spese della riqualificazione della rete elettrica cittadina. In cambio l’azienda potrà trarre profitto dall’energia risparmiata dall’ente comunale.

Nello specifico, la società Next – Nuove Energie per il Territorio SRL, aggiudicataria della gara in questione, provvederà alla sostituzione delle lampade preesistenti con nuovi apparati a led; all’adeguamento e alla messa a norma dell’impianto di pubblica illuminazione in relazione alle armature stradali e ai quadri elettrici esistenti; alla manutenzione ordinaria programmata. Si tratta di un intervento in cui ho creduto fermamente e che, anche grazie al sostegno dell’amministrazione, presto diventerà realtà. Subito dopo le ferie, la ditta firmerà il contratto con il Comune di Latiano è potrà avviare i lavori, che dureranno qualche mese. È importante sottolineare che la realizzazione di quest’opera sarà a costo zero per le casse comunali e, a partire dal secondo anno, ci sarà un abbattimento sostanziale della spasa relativa al consumo di energia elettrica.

Tre anni e mezzo fa – continua De Punzio – proposi inoltre di completare l’iter amministrativo di una gara per l’ampliamento della pubblica illuminazione nelle periferie, un procedimento avviato durante l’amministrazione De Giorgi, quando ricoprivo l’incarico di presidente del Consiglio Comunale. Quest’obiettivo oggi risulta parzialmente raggiunto, pertanto ritengo che una delle priorità della prossima amministrazione dovrà essere quella di estendere ulteriormente la fornitura di illuminazione pubblica nelle zone periferiche di Latiano e nelle campagne, spesso abitate anche durante l’inverno.

L’ampliamento della rete elettrica e il suo efficientamento energetico costituiscono tutt’oggi degli obiettivi fondamentali del programma elettorale condiviso con la squadra di professionisti che sostiene la mia candidatura a sindaco. Se avrò l’occasione di guidare la prossima compagine amministrativa – termina Salvatore De Punzio – continuerò a lavorare per garantire l’illuminazione pubblica in quelle aree ancora sprovviste, nelle periferie e nelle zone rurali».


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.