BRINDISI.Contributo alle famiglie per il trasporto scolastico dei residenti in zone rurali

Per il prossimo anno scolastico, lamministrazione comunale ha riorganizzato il servizio di trasporto scolastico per gli alunni delle zone rurali per sopravvenute modifiche ed esigenze funzionali e di indisponibilità finanziaria.

A seguito di approfondimenti in merito alla disponibilità finanziaria del bilancio del Comune, avendo preso atto della capacità finanziaria delle casse comunali, per questanno scolastico si è dovuto eliminare il servizio di trasporto alunni dalle zone rurali verso i plessi scolastici, lasciando invariato il servizio di trasporto alunni disabili nel Comune di Brindisi con le medesime modalità e procedure sinora applicate.

Al fine di consentire agli alunni residenti nelle zone rurali della città di partecipare allattività scolastica, superando le difficoltà relative alla distanza tra la sede scolastica e labitazione ed altre condizioni di disagio, e per sostenere le famiglie residenti in zone rurali che affrontano spese per il trasporto scolastico dei propri bambini verso la scuola dellobbligo e assicurare il Diritto allo Studiocostituzionalmente garantito, lamministrazione comunale concederà un contributo economico nella misura massima di 100 euro mensili per ciascuno, per ogni mese di frequenza scolastica della durata complessiva dellanno scolastico di nove mesi.

Si terrà conto, prioritariamente, delle condizioni economiche delle famiglie degli alunni: detto contributo sarà graduato proporzionalmente al reddito complessivo familiare dichiarato dei nuclei interessati.

Il servizio, così come strutturato precedentemente, aveva il costo di poco superiore ad un milione di euro all’anno per circa 80 studenti (quindi quasi 13mila euro ciascuno). Ora, invece, con questo contributo costerà circa 100mila euro all’anno.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.