CAROVIGNO: AMPLIAMENTO ABUSIVO DELLA SPIAGGIA IN CONCESSIONE – INTERVENTO DELLA GUARDIA COSTIERA CON SEQUESTRO E DENUNCIA

Aveva limitato arbitrariamente la libera fruizione del mare e della spiaggia da parte dei cittadini, occupando con un consistente numero di attrezzature balneari, circa 300 metri quadrati di area demaniale marittima.

A conclusione di un’attività d’indagine, nella mattinata odierna, i militari della Sezione Polizia Marittima della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Brindisi, sono intervenuti presso il litorale del Comune di Carovigno provvedendo
a sgomberare l’area illecitamente ed arbitrariamente occupata ed a restituirla alla libera fruizione da parte di bagnanti e turisti.
Dal raffronto incrociato dei rilievi eseguiti e delle autorizzazioni di cui il concessionario era in possesso, l’area oggetto dell’abuso è risultata essere estesa per circa 300 metriquadri rispetto a quella legalmente concessa. A questo punto, d’intesa con la competente Autorità Giudiziaria, nella persona del Sostituto Procuratore di Turno Dr. Alfredo MANCA, le attrezzature balneari – 15 ombrelloni e 30 lettini – sono state sottoposte a sequestro penale
mentre l’amministratore unico è stato deferito a piede libero per le violazioni riscontrate.
Inoltre, si è appena concluso un fine settimana impegnativo per la Guardia Costiera di Brindisi, occupata a sorvegliare  nell’ambito dell’Operazione Mare Sicuro 2020  uno spazio marittimo che va da Torre Egnazia a Lendinuso, per garantire lo svolgimento in sicurezza, in mare e sulle spiagge, di tutte le attività professionali e turistiche, elevando 17 sanzioni amministrative. Nello specifico 6 sanzioni elevate in materia di nautica da diporto, 4 per kite-surf sotto costa, 3 per assistenti ai bagnanti impegnati in altre mansioni, 2 violazioni riguardante i limiti nell’area protetta di Torre Guaceto, 1 per utilizzo di bombola a gas e fornello sulla spiaggia libera e 1 per mancanza di assicurazione con relativo sequestro di motore fuoribordo.
L’attività della Guardia Costiera proseguirà con sempre più attenzione per garantire lo svolgimento in sicurezza e in legalità di tutte le attività turistico-ricreative.
Per informazioni il personale della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Brindisi è sempre disponibile al numero 0831521022 e mail cp.brindisi@mit.gov.it, mentre permane attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 il numero blu 1530 da utilizzarsi esclusivamente per segnalare eventuali emergenze in mare.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.