L’allarme di Mazzarano: “Già finiti gli aiuti alle imprese, serve recuperare subito nuovi fondi”

“Già finiti gli 89 milioni di euro stanziati appena una settimana fa per aiutare le imprese pugliesi messe in difficoltà dalla pandemia, serve recuperare con urgenza nuove risorse”.


Lo ha dichiarato il consigliere regionale del Pd, Michele Mazzarano, a seguito della notizia diffusa dagli uffici regionali che ieri hanno sospeso la presentazione delle domande di finanziamento per il Titolo II circolante. Il motivo è che sono già esauriti gli 89 milioni di euro stanziati non più tardi di una settimana fa che si sono aggiunti ai 200 milioni di euro per il Titolo II della maxi manovra di giugno da 750 milioni per contrastare gli effetti economici negativi dovuti al Covid 19.
“Si tratta di un successo senza precedenti per le misure messe in campo dalla Regione Puglia – ha aggiunto Mazzarano – alle quali va dato nuovo impulso e nuova linfa. Non è il momento di abbassare la guardia, anche perché come dimostrano i dati diffusi dagli organi scientifici il virus non è sparito, anzi proprio in questi ultimi giorni assistiamo ad una pericolosa recrudescenza del fenomeno”.
“Per questo auspico che la Regione Puglia – ha concluso Mazzarano – compia ogni ulteriore iniziativa per recuperare nuove risorse economiche, per restare al fianco delle imprese e dei cittadini pugliesi, proprio come abbiamo fatto finora”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.