BRINDISI.Talenti del nostro territorio da raccontare.di Giulia Cesaria

La storia dell’esordiente stilista Alberta Gioia è una storia, che incuriosisce, che stupisce e che può servire a tanti giovani, che non trovano lavoro.

Alberta è una ragazza solare, ricca di iniziative, punta dritto ai suoi obiettivi, non molla, insegue il suo sogno, lo realizza grazie alla sua determinazione ed oggi, è diventata una raffinata imprenditrice brindisina.

Da poche settimane, infatti ha aperto al pubblico l’atelier di Moda “Gioia BeachWear” un piccolo laboratorio dove si possono apprezzare le sue capacità di designer nella creazione di costumi ed accessori per il mare, che la stessa realizza con maestria e originalità, creando capi dal tocco frizzante, civettuolo quanto basta, che rispecchiano la sua spiccata creatività giovanile, pur conservando, quell’impeccabile freschezza ed eleganza, che la caratterizzano.

Appena laureata in Lingue si trasferisce a Londra, dove, dopo aver frequentato un corso di Wedding Planner, lavora in un’agenzia molto prestigiosa, che le consente di conoscere Vip e gente di alto livello.

Ma il suo desiderio è quello di tornare a Brindisi e restarci.

Rientrata in Italia, dopo diversi colloqui di lavoro, delusa, punta, per caso, su un corso di sartoria, senza aver preso mai un ago in mano, ma, sotto la guida della sua insegnante Iole Silla, che la sostiene, apprende l’arte del cucito e la sua passione, coltivata sin da piccola, si concretizza.

Assistita dal Centro Finanza Agevolata trasmette il suo progetto alla Regione, per ottenere i relativi finanziamenti destinati ai giovani imprenditori.

L’iter burocratico è stato lungo e faticoso, ha dovuto studiare nozioni di Marketing e sostenere un colloquio, che ha superato brillantemente.

Grazie alla sua tenacia e al suo coraggio, ha dimostrato che con l’entusiasmo e la passione si possono superare anche gli ostacoli più difficili.

Raccontare queste storie e scoprire talenti, che non fuggono dalla nostra città ed evidenziarli, può servire ad incoraggiare tanti giovani, che per paura soffocano i propri sogni.

Grazie Alberta e buon vento!


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.