Pezze di Greco di Fasano. Allestiscono una mini serra tra la vegetazione, per la coltivazione di cannabis, due arresti e una denuncia

I Carabinieri della Stazione di Pezze di Greco di Fasano, a seguito di prolungata attività investigativa,   hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, Cofano Vito, 29enne e Pantaleo Francesco, 28enne, e denunciato in stato di libertà una giovane 21enne, tutti del luogo, per concorso in coltivazione di sostanze stupefacenti.

In particolare, i due uomini, sono stati sorpresi mentre coltivavano, in agro di Pezze di Greco di Fasano, Contrada Capricella, 13 piante di cannabis dell’altezza media di 1,8 mt, dotate di numerose infiorescenze, mediante l’utilizzo di due taniche contenenti acqua e fertilizzante.

Nel medesimo contesto, i militari operanti, hanno sorpreso la giovane 21enne a bordo dell’auto con la quale i predetti si sono recati sul posto, con chiare funzioni di “palo”.

Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati sono stati tradotti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Nell’ambito dei servizi finalizzati al contrasto e il consumo di sostanze stupefacenti, i militari della medesima Stazione, hanno segnalato all’Autorità Amministrativa un 25enne della provincia di Bari, poiché a seguito di perquisizione personale è stato trovato in possesso di 0,6 grammi di hashish, occultata in  un borsello, sottoposti a sequestro.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.