Cobas Brindisi:tentativo di conciliazione prefettura con stp

Il Sindacato Cobas  ha inviato una lettera alla STP ed alla Prefettura di Brindisi  dove chiede  un tentativo di conciliazione relativo alla  vertenza aperta 2 mesi fa con la società dei trasporti pubblici per i tagli allo stipendio che la maggior parte degli autisti ha subito nel corso degli ultimi 20 anni.

Il tentativo di conciliazione è obbligatorio per legge prima di una eventuale dichiarazione di sciopero ,cosa che il Cobas si appresta a realizzare nelle prossime settimane.

Siamo costretti allo sciopero perché l’azienda non riconosce i diritti sindacali al Cobas Brindisi che da tanti  anni  incontra tutti , compreso il Governo Nazionale  .

Per questo nei prossimi giorni invieremo alle organizzazioni sindacali firmatarie una richiesta di incontro dove gli chiederemo di indire  le elezioni di RSU (rappresentanze sindacali unitarie) ed RLS(rappresentante dei lavoratori alla sicurezza) , cosa mai avvenuta all’interno della STP .

Elezioni  che avvengono  normalmente anche nelle aziende più piccole con più di 15 dipendenti da 30 anni, strumenti fondamentali di democrazia sindacale.

Un accordo vergognoso quello del Gennaio  2000  firmato dalla STP con le organizzazioni sindacali firmatarie ; accordo disastroso  che  permise alla azienda di cancellare per i nuovi assunti i diritti conquistati fino a quel momento mentre i dipendenti  anziani  li mantevano  “ad personam”

Gli anziani mantennero in busta paga    250 euro al mese “ad personam” e ai  nuovi assunti  rimasero d’allora solo 55 euro.

Adesso 200 autisti su 240 perdono 200 euro al mese da 20 anni!!

La piattaforma del Cobas prevede l’adeguamento di altri istituti contrattuali che non sono mai stati riconosciuti dalla azienda.

Il Cobas  chiede  alla STP la modifica del DVR(documento di valutazione del rischio) sulle corse perché riteniamo insufficienti le decisioni sul trasporto pubblico che ha deciso il Governo e che mettono in seria discussione la salute di   autisti e passeggeri .

La lotta per la democrazia continua nella STP!!!

 

Per il Cobas Roberto Aprile


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.