BRINDISI.Museo “F. Ribezzo”: auguri per il “pensionato” Mario Semeraro

La direttrice del Polo Bibliomuseale di Brindisi, Emilia Mannozzi, e tutti i colleghi del Museo “F.Ribezzo”, della Biblioteca provinciale e del Presidio di Lettura esprimono i più fervidi auguri a Mario Semeraro, 62 anni di Cisternino, per il raggiungimento del prestigioso traguardo della pensione, dopo 41 anni di lavoro fedele e continuo nel settore bibliotecario e culturale in generale, prima al servizio dell’Amministrazione provinciale e poi di quella regionale.

Oltre che per le sue qualità umane, sempre pronto a sostenere moralmente in ogni momento i colleghi più giovani nel loro percorso di crescita, Semeraro é stato per tantissimi anni il punto di riferimento delle strutture bibliomuseali di Brindisi, avendo espletato varie funzioni all’interno di esse e maturato quella esperienza necessaria per poter fornire suggerimenti e consigli solo con l’unico fine di rispettare il proprio codice etico e quello degli enti pubblici per cui ha lavorato.

Che la sua serenità d’animo – ha dichiarato la direttrice Mannozzi – la dignità personale (concetto oramai estinto), il rispetto dei colleghi superiori e, soprattutto, della sua famiglia possano essere da incoraggiamento per tanti giovani”.

Auguri Mario.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.