BRINDISI.Giornate del Patrimonio al Museo “F.Ribezzo”

Anche il Polo Bibliomuseale di Brindisi, diretto dall’arch. Emilia Mannozzi, parteciperà alla celebrazione delle “Giornate Europee del Patrimonio”. Sabato 26 settembre, infatti, il Museo Archeologico “F.Ribezzo” di Brindisi, sito in piazza Duomo, aprirà le porte ai visitatori, con ingresso gratuito, come accadrà in migliaia di musei e siti di interesse storico architettonico in tutta Italia e in Europa.

In particolare, visitando il Museo “Ribezzo” si potrà partecipare al percorso tematico “Educazione al Patrimonio”, iniziativa tesa alla scoperta iconica dell’argomento trattato. Sarà poi proiettato il video “Premio Camera di Commercio Industria, Agricoltura e Artigianato” per miglior progetto di Alternanza Scuola Lavoro-Liceo Classico “B.Marzolla”-Museo “F. Ribezzo”.

Il Museo “F.Ribezzo”, nel rispetto della normativa antiCovid, sarà aperto sabato 26 settembre, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle 17.30 alle 20.30. Per info e prenotazioni telefonare ai numeri di 0831544256/7.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.