Caso Pamela: Regimenti, medico legale: “Conferma ergastolo Oseghale in appello è giusto epilogo orrore”

“La conferma della condanna all’ergastolo di Innocent Oseghale è il giusto epilogo di una vicenda agghiacciante e sconvolgente.

E’ stato lui a uccidere la 18enne romana Pamela Mastropietro, con due fendenti da arma bianca al livello del nono e decimo spazio intercostale, infierendo poi sul corpo con una violenza e un orrore senza limiti, smembrando il cadavere e rinchiudendone i resti in due trolley poi abbandonati nella campagna di Macerata, il 31 gennaio del 2018.”. E’ il commento di Luisa Regimenti, medico legale consulente di parte civile della famiglia Mastropietro, alla sentenza emessa dalla Corte di Assise di appello di Ancona, con la quale viene confermata la massima pena al 32enne pusher nigeriano Innocent Oseghale, inflitta in primo grado a Macerata per omicidio volontario, aggravato dalla violenza sessuale, vilipendio, distruzione e occultamento di cadavere. Rigettata anche la richiesta avanzata dalla difesa di svolgere una nuova perizia.

“I genitori di Pamela hanno giustamente respinto le scuse di Oseghale – aggiunge Regimenti – che si è macchiato di un crimine efferato e che per le sue modalità ha pochi casi uguali nel mondo. Si chiude così una storia molto dolorosa per la famiglia Mastropietro e per lo zio di Pamela e suo legale, l’avvocato Marco Valerio Verni” conclude.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.