Tuturano. S’impossessa di 8.660 litri di gasolio destinati alla Centrale Enel Federico II, arrestato. Denunciato anche il complice.

A Tuturano di Brindisi, i Carabinieri della Compagnia di Brindisi hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, AMATULLI Giovanni, 28enne di Taranto, per furto aggravato in concorso e sottrazione all’accertamento o al pagamento dell’accisa sui prodotti energetici.

In particolare, nel pomeriggio del 15 ottobre, nei pressi della centrale elettrica Enel Federico II, l’uomo, conducente di un autocarro adibito al trasporto di carburanti, intestato a una società con sede legale a Taranto, nel corso di un controllo alla circolazione stradale, è stato accertato essersi indebitamente impossessato di 8.660 litri di gasolio, destinato all’esercizio di apparecchiature ausiliarie e motori indispensabili per il funzionamento dell’impianto di produzione di energia elettrica. Nella circostanza, un 55enne di Taranto è stato deferito in stato di libertà per furto aggravato in concorso con il citato AMATULLI. Il danno quantificato ammonta a circa 9.500 euro. L’autocarro con cisterna e rimorchio sono stati sottoposti a sequestro penale. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.