BRINDISI.Stop al sovraffollamento, vogliamo farci sentire!”non possiamo stare sui pullman in piedi come un gregge di pecore”

L’appello di una giovane studentessa di di San Michele S.no

sono una ragazza 17enne di San Michele S.no che ormai da quattro anni frequenta il Liceo Ettore Palumbo di Brindisi. Come molti miei compaesani pago ben 64,80€ di abbonamento mensile, prendo il pullman alle 6 e 40 (spesso anche prima) per evitare di creare affollamento nell’ultimo disponibile. Da ben quattro anni però riscontro un problema, problema che a detta di molti ex studenti sanmichelani del mio istituto va avanti da molto più tempo.
All’uscita di scuola alle 14 abbiamo un solo pullman scolastico con tratta Brindisi-San Michele ed essendo molti si riempie facilmente, ma il problema non è questo; la tratta comprende anche il passaggio da San Vito dei Normanni. Tutti i ragazzi di San Vito, che potrebbero benissimo prendere Brindisi-Carovigno non lo fanno (per motivi a me ignoti) e non volendo aspettare il pullman per Serranova delle 2:05/2:10 che a San Vito fa TUTTE le fermate prendono la corsa per San Michele.
Non tutti possiamo avere buon senso e rispetto per l’altro d’altronde, c’è chi vuole arrivare a casa prima, chi ha l’amico o la fidanzata. Anche noi vorremmo arrivare a casa prima e non rischiare la vita restando in piedi su un autobus che percorre oltre 30 km a 80km/h, anche noi vorremmo stare vicino ai nostri amici… Questa situazione è insostenibile per questo vi chiedo di pubblicare questo mio appello affinché arrivi a molte più persone. Questo è un appello alla società di trasporti STP a cui chiedo (come stanno facendo da molti anni) di trovare una soluzione perché non è possibile una situazione come quella della foto in allegato, anzi ve la propongo io una soluzione: anticipare la corsa in partenza da Brindisi per Serranova adattandola solo nei giorni scolastici; è un appello anche e soprattuto ai ragazzi di San Vito a chi chiedo di avere buon senso e capire la situazione, non possiamo stare sui pullman in piedi come un gregge di pecore soprattutto per il pericolo Covid. Noi non abbiamo altri pullman se non il Ceglie e preferiamo dar spazio agli studenti cegliesi!!!

Questa la situazione di oggi 21/10/2020 alle ore 14:15 sulla corsa Brindisi-San Michele. Dalla foto non si vedono bene tutti gli altri ragazzi rimasti in piedi o SEDUTI PER TERRA, oggi era solo un giorno come tanti. Rispettiamoci, cerchiamo di evitare questi affollamenti nei pullman!!


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.

BRINDISI.Si è perso il cane Totò, l’ appello disperato della padrona .

Totò, un bellissimo cane, affettuoso, che si è perso presso la struttura commerciale

Brinpark a Brindisi. Totò, che è come un figlio per la propria padrona, una donna

anziana. L’ultimo avvistamento di Totò il 17 mattina, al Parco del Cesare Braico, per

chi avesse  notizie questo il numero di cellulare a cui rivolgersi 3491449713.