Brindisi. Bozzetti (M5S) lancia una petizione per l’istituzione dell’Università di Brindisi “Mahatma Gandhi”

Una petizione per chiedere che il CURC Puglia, il Comitato Universitario Regionale di Coordinamento, nella riunione convocata per il prossimo venerdì esprima parere favorevole  all’istituzione dell’Università di Brindisi “Mahatma Gandhi”. A lanciarla sulla piattaforma change.org il consigliere regionale del M5S Gianluca Bozzetti.

Il progetto è promosso dall’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale e dalla Camera di Commercio Industria e Artigianato di Brindisi, insieme al magnifico rettore dell’Università telematica Pegaso. Due i corsi attualmente previsti: “Scienze della cooperazione, lo sviluppo e la pace” e “Scienze dell’e-learning e della media-education”.

“L’istituzione dell’università – dichiara Bozzetti – rappresenta un’occasione di riscatto e di crescita per la città. Avere un polo di eccellenza per la formazione di professionisti della cooperazione internazionale e nello studio delle migrazioni, sarebbe un segnale importante per tanti ragazzi, che sono costretti ad andare fuori per studiare e lavorare. È da loro che Brindisi deve ripartire per poter superare la crisi sociale ed economica che la attraversa da anni. Per questo invitiamo i cittadini a firmare la petizione per dare un segnale di quanto l’università sia attesa dalla città. Come MoVimento 5 Stelle daremo il massimo a tutti i livelli, per poter far diventare realtà il polo universitario ‘Mahatma Gandhi’.  


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.