FONDO RISTORAZIONE PROROGATO AL 15 DICEMBRE

In risposta alle esigenze esternate dal settore, i beneficiari del Fondo Ristorazione, ovvero ristoranti, agriturismi, mense, catering, alberghi, avranno a disposizione altri 17 giorni, rispetto alla scadenza originaria fissata per il 28 novembre, per richiedere il contributo a fondo perduto, fino a un massimo di 10mila euro, per l’acquisto di prodotti delle filiere agricole e alimentari, anche Dop e Igp, inclusi quelli vitivinicoli, valorizzando così la materia prima dei territori.

Le domande a valere sul bonus ristorazione potranno essere presentate fino al 15 dicembre attraverso il Portale della ristorazione (www.portaleristorazione.it) o presso gli sportelli degli uffici postali, allegando le fatture degli acquisti effettuati dal 14 agosto in poi di prodotti agroalimentari italiani e vitivinicoli – dichiara la deputata pugliese Francesca Galizia, componente M5S in Commissione Agricoltura a Montecitorio – In questo momento di grande difficoltà per tutto il comparto horeca, è importante mettere tutti in condizioni di accedere alle misure predisposte dal Governo per sostenere i settori in difficoltà. Il Fondo mira ad aiutare il settore ristorativo sostenendo, al contempo, la filiera agroalimentare così da rilanciare gli acquisti di prodotti agroalimentari di qualità e di origine italiana, a partire dai Dop e Igp, contrastare eccedenze e spreco. La ristorazione avrà più tempo per poter accedere alla misura – conclude Galizia (M5S) – e li invito ad acquistare i prodotti della nostra splendida Puglia, così da sostenere agricoltori, allevatori, pescatori e tutti i lavoratori della filiera agroalimentare”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.