Mesagne. 40enne arrestato per maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione.

I Carabinieri della Stazione di Mesagne hanno tratto in arresto un 40enne del luogo, in esecuzione dell’ordinanza di applicazione della custodia in carcere emessa dal Tribunale di Brindisi.

Il provvedimento scaturisce dall’attività di indagine svolta dai militari operanti a seguito della denuncia per maltrattamenti e tentata estorsione presentata dalla convivente nel mese di ottobre scorso, da cui emerge che l’uomo, continuativamente dal mese di gennaio 2020, in abituale stato di alterazione da abuso di alcolici, ha reiteratamente minacciato e molestato la compagna convivente. In particolare, sono stati documentati due episodi particolarmente efferati in cui:

–   alla presenza della donna, ha minacciato di far esplodere l’abitazione, aprendo il rubinetto del gas di una bombola ivi presente;

–   ha puntato alla donna un coltello da cucina all’addome, costringendola ad acquistargli un carica batteria per cellulare.

L’arrestato, conclusione le formalità di rito, è stato condotto presso la casa circondariale di Brindisi.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.