Fasano (Br).Inaugurato il “PISS – Pronto Intervento Sociale Stabile” a Montalbano

L’Amministrazione comunale e il CIISAF – Consorzio per l’Integrazione e l’Inclusione Sociale dell’Ambito Territoriale Sociale di Fasano, Cisternino e Ostuni, lo scorso giovedì 3 dicembre alle ore 15:30 in via Calatafimi, 59 a Montalbano hanno inaugurato il PISS – Pronto Intervento Sociale Stabile.

Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti, oltre ai membri del C.d.A. e la direttrice del CIISAF Marisa Santamaria, il sindaco di Fasano Francesco Zaccaria, il sindaco di Cisternino Luca Convertini e il sindaco di Ostuni Guglielmo Cavallo, che hanno tagliato il nastro della sede del PISS .

«Il servizio di Pronto Intervento Sociale – ha spiegato la dottoressa Santamaria – svolge funzioni di

integrazione socio-sanitaria e coinvolgimento di risorse umane e strutturali sia del pubblico che del privato sociale per la costruzione di una rete capace di rispondere tempestivamente ai bisogni delle persone in difficoltà, anche con soluzioni temporanee, in attesa della presa in carico e dell’elaborazione di un progetto articolato. Le situazioni di emergenza sociale sono quelle nelle quali non vi sia il bisogno urgente di cure sanitarie, né quelle nelle quali sia necessario fronteggiare comportamenti pericolosi, per le quali sono previsti altri canali di intervento (sanitario o di pubblica sicurezza)».

«Un nuovo servizio – ha commentato il sindaco Zaccaria – collocato in una località baricentrica tra i tre comuni dell’ambito, Fasano, Ostuni e Cisternino, e permetterà, grazie al lavoro di coordinazione tra i servizi sociali dei tre comuni, di dare risposte concrete ed immediate ai bisogni del territorio».

Il servizio di pronto intervento sociale, è uno strumento che fornisce risposte a situazioni di emergenza, con particolare riguardo a quelle di minori e donne vittime di maltrattamento; situazioni di abbandono; circostanze indotte da eventi straordinari ed imprevedibili, agendo anche con soluzione temporanea, in attesa della presa in carico e dell’elaborazione di un progetto articolato da parte del servizio sociale professionale di competenza.

Il servizio è rivolto ai cittadini presenti nel territorio dei Comuni di Fasano, Ostuni e Cisternino che si trovano in situazioni di emergenza ovvero quelle che si verificano nei seguenti casi che, comunque, occorre contestualizzare: situazioni di violenza o maltrattamento; situazioni di abuso, perpetrate nei confronti di minori e donne; situazioni di abbandono, situazioni indotte da eventi straordinari ed imprevedibili incendio, crollo, ecc.); cittadini che vivono una situazione di disagio economico.

Le situazioni di emergenza sociale sono quelle nelle quali non vi sia il bisogno urgente di cure sanitarie, né quelle nelle quali sia necessario fronteggiare comportamenti pericolosi, per le quali sono previsti altri canali di intervento (sanitario o di pubblica sicurezza).

Il servizio è rivolto a tutti i cittadini senza distinzione alcuna, nonché a tutti gli organismi sociali.

Gli orari di apertura la pubblico sono i seguenti: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 15:00 alle 18:00, sabato dalle ore 9:00 alle 12:00.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.