Brindisi, Aido e Croce Rossa Italiana, l’Albero di Natale condiviso come simbolo del lavoro di sinergia svolto nel Capoluogo durante il lockdown a favore delle persone fragili

Un albero di Natale interamente decorato con elementi ed addobbi di Cri – Croce Rossa Italiana e di Aido – Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule campeggia nella hall della sede del Comitato di Brindisi della Cri.

È il simbolo scelto dalle delegazioni brindisine delle due importanti Organizzazioni di Volontariato per sottolineare la particolare sinergia, sancita anche a livello nazionale nel corso dell’intero anno 2020, caratterizzato da una Emergenza Sanitaria che ha tirato fuori il meglio degli uomini e delle donne impegnate come volontari in entrambe le associazioni, scesi in campo, oltre che per il consueto lavoro di sensibilizzazione, anche per aiutare le famiglie in difficoltà.

Durante il periodo peggiore della emergenza causata dal COVID-19, in pieno lockdown, si è consolidato il progetto nazionale denominato #insiemeperchihabisogno, con il quale i volontari AIDO hanno potuto offrire un supporto alla Croce Rossa Italiana grazie all’iniziativa “Volontari Temporanei”.

Il Gruppo Comunale AIDO “Marco Bungaro” di Brindisi (Presidente Dorina Piliego) ha dato immediatamente disponibilità alla C.R.I. Croce Rossa Italiana – Comitato di Brindisi (Presidente Concetta Marra) concretizzando, la collaborazione verso persone con maggiori fragilità sanitarie e sociali, in particolare di coloro che riscontrano difficoltà nello svolgimento di attività che, nella vita di tutti i giorni, sembrerebbero apparentemente scontate, ma che durante il lockdown e le conseguenti restrizioni governative, rappresentano per questa fascia debole della società, una importanza non indifferente.

Di seguito il pensiero della Presidente di Croce Rossa Italiana Comitato di Brindisi Concetta Marra seguito da quello della Presidente del Gruppo Comunale Aido “Marco Bungaro” di Brindisi Dorina Piliego.
“Ritrovarsi intorno ad un Albero di Natale – dichiara la Presidente Cri Brindisi Marra – rappresenta il raggiungimento di una perfetta armonia di intenti, di una solida collaborazione, nata con l’obiettivo della diffusione della cultura della donazione, perfezionatasi e rafforzatasi con la triste emergenza dovuta al Covid19. Da marzo scorso, dall’inizio della pandemia, e senza soluzione di continuità, diversi Volontari e Soci della Sezione Comunale ‘Marco Bungaro’ dell’Aido di Brindisi sono stati al fianco dei nostri Volontari per accompagnarli e supportarli nelle attività quotidiane a favore dei più vulnerabili. Insieme abbiamo potuto soddisfare le necessità di tante famiglie impossibilitate a procurarsi il pasto quotidiano, insieme siamo stati vicini agli anziani, alle persone sole, ai malati cronici ed anche a coloro i quali avevano contratto il temibile Coronavirus recapitandogli farmaci e quanto necessario per le cure, insieme abbiamo portato un momento di felicità a tanti bambini strappati alla loro serenità. Insieme, ognuno nel rispetto dei propri principi e valori, ma legati dal comune obiettivo dell’aiuto verso i più bisognosi.”

”L’infezione da Covid 19 ha temporaneamente rallentato la nostra attività d’incontro con i cittadini per informare sulla donazione di organi, tessuti e cellule. Ma la nostra missione – dichiara la Presidente Aido Brindisi Piliego – è anche prevenzione e tutela della salute con acquisizione di corretti stili di vita comportamentali anche in materia di solidarietà, obiettivi comuni alla Croce Rossa Italiana. Nel corso degli anni i percorsi delle 2 associazioni nazionali e anche quelli su Brindisi si sono incrociati in numerosi appuntamenti;è sempre più evidente che progetti comuni possano dare più slancio alle attività programmate. Lenire le sofferenze ed aiutare chi ha bisogno, è la missione dei volontari Aido e CRI per il bene dei cittadini e gli stessi si adoperano per entrambe le associazioni. Insieme alla Presidente Marra si è deciso di addobbare un unico albero di Natale per consolidare il nostro impegno e dare un pò di magia e accoglienza a tutti i volontari occupati in questo momento più impegnativo del solito nella speranza che resti solo un brutto ricordo”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.