OSTUNI: DEMOLISCE IL TRULLO ANCHE SE IL COMUNE RIGETTA LA RICHIESTA DI PERMESSO. DENUNCIATO IL PROPRIETARIO

ACCERTATA DAI CARABINIERI FORESTALI

Un proprietario di un fondo rustico, in contrada Corvetta nell’ agro di Ostuni, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Brindisi dai Carabinieri Forestali della locale Stazione i quali, nel corso di pattugliamento del territorio, hanno individuato segni di lavori edili.

In particolare, i Militari hanno accertato sul terreno uno spianamento ed un cumulo di pietrame, proveniente dalla demolizione di un trullo e di un attiguo muretto a secco; nei pressi erano stati anche effettuati degli scavi superficiali ed elevata una nuova muratura per una lunghezza di metri 20 ed altezza di 1, con basamento in calcestruzzo cementizio.

Le indagini dei Carabinieri Forestali hanno ricostruito la cronistoria della vicenda, iniziata con un’ istanza, presentata dal proprietario al Comune di Ostuni nello scorso mese di giugno, al fine di ottenere un permesso di costruire, per la demolizione di un fabbricato a trullo e la successiva ristrutturazione.

Il Comune non ha tuttavia rilasciato il titolo abilitativo per l’ intervento edilizio, motivando il diniego con la mancata concessione di autorizzazione paesaggistica da parte della Commissione Locale per il Paesaggio. Infatti, l’ area in questione, così come gli immobili, ricadono nei contesti paesaggistici “Paesaggi rurali e “Coni visuali” del Piano Paesaggistico Territoriale Regionale della Puglia, per le cui norme tecniche di attuazione e linee guida le modalità di intervento edilizio, nello specifico, contrastavano con le esigenze di tutela delle tipologie costruttive.

Pertanto, i Carabinieri Forestali, nell’ informativa inoltrata all’ Autorità giudiziaria hanno contestato al proprietario-costruttore i reati di cui all’ art. 44, comma 1, lett. c) del Decreto del Presidente della Repubblica n. 380 del 2001 (“Testo Unico dell’ Edilizia ed Urbanistica”), combinato con l’ art. 181 del Decreto legislativo n. 42 del 2004 (“Codice dei beni culturali e del paesaggio”), per attività edilizia in zona tutelata in assenza del prescritto permesso di costruire.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.