IN FASE DI RIPRESE IN PUGLIA DUE FILM: “GENERAZIONE NEET” DI ANDREA BIGLIONE E “SULLA GIOSTRA” DI GIORGIA CECERE. DA MERCOLEDI’ 23 DICEMBRE IN ONDA SU CANALE 5 LA SERIE TV “FRATELLI CAPUTO”

IN FASE DI LAVORAZIONE IN PUGLIA DUE LUNGOMETRAGGI: “GENERAZIONE NEET” DI ANDREA BIGLIONE E “SULLA GIOSTRA” DI GIORGIA CECERE.

A PARTIRE DA MERCOLEDI’ 23 E PER QUATTRO SETTIMANE IN PRIMA SERATA SU CANALE 5, ANDRA’ IN ONDA LA SERIE TV “FRATELLI CAPUTO” DI ALESSIO INTURRI. I TRE PROGETTI FILMICI SONO REALIZZATI COL SOSTEGNO DI REGIONE PUGLIA E APULIA FILM COMMISSION. 

Proseguono in Puglia le attività cinematografiche con le riprese di due lungometraggi: “Generazione Neet” di Andrea Biglione e “Sulla Giostra” di Giorgia Cecere. A partire da mercoledì 23 dicembre e per quattro settimane in prima serata su Canale 5, invece, andrà in onda la serie tv “Fratelli Caputo” di Alessio Inturri, girata in Puglia a marzo 2019.  

 È in corso di riprese dal 10 dicembre per quattro settimane a Ostuni, in provincia di Brindisi, il film “Generazione Neet (La banda della Marana)” diretto da Andrea Biglione, con protagonisti Caterina MurinoMaurizio BoussoMassimiliano BrunoDaniele LocciDaniele TrombettiUccio De Santis e Paolo De Vita. Il film affronta il tema dei “Neet” (acronimo di Not in Education, Employment or Training), giovani under 30 che non studiano, non lavorano e non cercano lavoro. Per arginare il problema, il Governo italiano impone la leva obbligatoria a un milione di ragazzi. Quattro di loro, rinchiusi in una caserma sperduta, hanno solo un mese di tempo per costruirsi un futuro e farsi congedare. Prodotto da Cydia-Stemo Productions, il film ha ottenuto il contributo di Apulia Film Fund della Regione Puglia (301.807,65 euro) a valere su risorse del POR Puglia 2014/2020 e il sostegno di Apulia Film Commission. Per la realizzazione del film, sono stati impiegati 29 unità lavorative pugliesi. 

In fase di lavorazione anche “Sulla giostra”, il nuovo film di Giorgia Cecere (“Il primo incarico”, “In un posto bellissimo”), interpretato da Claudia Gerini e Lucia Sardo con Alessio Vassallo e la partecipazione straordinaria di Paolo Sassanelli. Il film racconta la storia di due donne profondamente diverse, due generazioni a confronto che si ritrovano dopo anni in una vecchia ed elegante casa di campagna nel profondo Salento. Qui, giorno dopo giorno, senza quasi rendersene conto, trasformano questo accidentale incontro nel punto di partenza per una nuova e inattesa vita. Il lungometraggio, le cui riprese continueranno fino al 23 dicembre in Salento tra Alessano, Castrignano e Santa Maria di Leuca,è prodotto da Anele con Rai Cinema e in associazione con Notorious Pictures (distribuzione) e Luigi de Vecchi, con il sostegno logistico di Apulia Film Commission. Per la realizzazione del film, sono stati impiegati 25 unità lavorative pugliesi. 

Arriva sul piccolo schermo l’attesa serie tv “Fratelli Caputo” di Alessio Inturri che, a partire da mercoledì 23 dicembre per quattro puntate, andrà in onda in prima serata su Canale 5. Protagonisti della vicenda la coppia di attori Nino Frassica e Cesare Bocci, con loro Sara D’AmarioAurora QuattrocchiRiccardo De Rinaldis e i pugliesi Carmela VincentiMimmo Mancini e Fabrizio Buompastore. Ospite d’onore della fiction è Red Canzian, storico componente dei Pooh, che interpreta sé stesso. La storia ruota intorno al ricongiungimento dopo 50anni di due fratellastri, Nino (Frassica) e Alberto (Bocci), che si ritrovano a condividere e vivere nello stesso casale a Roccate. Entrambi sono figli del più amato sindaco di quel paesino siciliano, e si troveranno a fronteggiarsi come candidati alla poltrona di sindaco. I guai sono assicurati. 

Girato in Salento (Nardò, Ostuni, Santa Maria al bagno, Santa Caterina, Sant’Isidoro) tra marzo e agosto 2019, “Fratelli Caputo” è prodotto da “Ciao Ragazzi”e ha ottenuto il contributo di Apulia Film Fund della Regione Puglia (430.200 euro) a valere su risorse del POR Puglia 2014/2020 e il sostegno di Apulia Film Commission. Per la realizzazione del film, sono stati impiegati 22 unità lavorative pugliesi. 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.