UN ALTRO NATALE ARRIVERA’

Riceviamo e pubblichiamo un intervento significativo di Giulia Cesaria( sempre attenta, tra l’ altro, alle problematiche della città e del territorio, alle istanze della comunità), che è certamente anche “ un inno alla speranza “( in linea con il suo carattere, il proprio bagaglio morale e culturale) in questo Natale sicuramente difficile e diverso dagli altri, ma, purtroppo, realistico delle tante situazioni di difficoltà, disagio, di tante famiglie brindisine e lavoratori, dei bisognosi che, tuttavia, vogliono ancora credere nel futuro, nella speranza . Il suo è, soprattutto, un “ richiamo” a chi di dovere, a fare fatti, opere concrete, non solo parole .

UN ALTRO NATALE ARRIVERA’

Un Natale, un pensiero da offrire a chi è solo, a chi è triste, a chi nella speranza attende giorni migliori, a chi non ha una casa, a chi ce l’ ha ma è sempre vuota, a chi dorme per strada, a chi ha fame, a chi non ha un lavoro.

Parole scontate, ripetute nel tempo, che come una mantra si perdono nel frastuono di campane a festa , si confondono tra luci e zampogne , colme di note al suono dell’ Avvento . Costruiamo, puntualmente, dei mandala di promesse , di rinascita, di rinnovamento sociale , di buoni propositi, di convivenze pacifiche , generosità elargite con sorrisi e strette di mano, che come bravi monaci buddisti ed induisti distruggiamo subito, mischiando quella sabbia e quei colori di parole , per affidarle ad un vento o a un fiume in pena .

Niente resterà, ma una certezza ci rincuora , il Natale ritornerà , ridondante delle stesse identiche e effimere parole .

Giulia Cesaria


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.