BRINDISI.Al Centro Microcitemia dell’ospedale Perrino arriva Babbo Natale

Giornata di festa, lunedì 21 dicembre prossimo, per i piccoli pazienti del Centro Microcitemia dell’ospedale Perrino. L’Associazione Thalassemici Brindisi consegnerà i doni di Natale ai ragazzi attualmente in cura presso il Centro.

Si tratta di quindici minorenni: la più piccola ha appena un anno, il più grande ne ha quindici. Tutti devono necessariamente sottoporsi a cicli di terapie trasfusionali, per poter continuare a vivere. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con la direzione della Unità operativa complessa di Ematologia, è diventata ormai una tradizione all’interno dell’ospedale brindisino: si replica ininterrottamente dal 2016, anno in cui l’Associazione Thalassemici è nata.

Quest’anno però, a causa della epidemia di Covid e al divieto di assembramenti, non si svolgerà l’altra iniziativa abbinata alla consegna dei doni: la raccolta di fondi in area ospedaliera. Ma ai regali non si è voluto rinunciare; verranno consegnati, rispettando tutte le precauzioni dovute, da un componente dell’Associazione Thalassemici, vestito da Babbo Natale.

Ai più piccoli verranno donati dei giocattoli; ai ragazzi con qualche anno in più, dei libri. La scelta è caduta sui generi fantasy e classici per l’adolescenza. Babbo Natale arriverà in reparto alle 10.

 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.