BILANCIO 2021, ZULLO (FDI): ASSURDO, AVEVO CHIESTO CHE TAMPONI MOLECOLARI E DPI DELLE RSA FOSSERO A CARICO DELLA REGIONE. LOPALCO HA DETTO NO

Il rammarico del capogruppo regionale di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo, per la bocciatura dei due emendamenti

“E’ paradossale che di fronte ai dati del Bollettino epidemiologico, chi gestisce la Sanità pugliese continui a comportarsi come se le cose andassero bene. Oggi in Puglia sono stati rilevati 788 nuovi positivi su appena 4.377 tamponi eseguiti, vale a dire che l’indice è salito al 18% e la nostra regione è al primo posto in Italia per nuovi ingressi in terapia intensiva (32).

“E’ chiaro che ci sono focolai che non solo non si spengono, ma si accendono di continuo e riguardano soprattutto le RSA. Per questo motivo avevo chiesto (con due emendamenti al Bilancio 2021) all’assessore regionale alla Sanità, Pierluigi Lopalco, che fossero fatti i tamponi molecolari a tutti gli operatori sanitari per isolare i positivi (per altro, cos? prevede una Circolare del Ministero di 15 giorni fa), agli stessi operatori ho chiesto che fossero forniti dispositivi di protezione individuali adeguati. Il tutto a carico, per?, della Regione: sia i tamponi molecolari, sia i DPI, perché queste strutture seppure private operano un servizio sanitario utile alla collettività, specie in questo momento di emergenza. Anche perché una Regione che emette fattura e si arricchisce sulle spalle di chi, comunque, contribuisce alla salute dei pugliesi, anzi di quelli più fragili, lo ritengo vergognoso.

“Entrambe le richieste sono state rigettate dall’assessore Lopalco per il quale bastano i tamponi rapidi antigenici ed è giusto che le RSA acquistino i DPI. E’ evidente che abbiamo una visione diversa della Sanità e di come si deve contrastare più efficacemente l’epidemia”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.