BRINDISI.DONAZIONE TABLET I.C. SANT’ELIA COMMENDA

L’Istituto Comprensivo Sant’Elia-Commenda ringrazia l’Associazione “Convegni di Cultura   Maria Cristina di Savoia di Brindisi” per la donazione alla scuola di due tablet.

L’Associazione, presieduta dalla dott.ssa Aloisia Lamberti Cagnazzo, è, da sempre, protagonista di numerose iniziative benefiche e lavora con impegno e in tutti i modi possibili per promuovere la cultura nella nostra città.

Particolare attenzione è riservata all’educazione, “l’avventura più affascinante e difficile della vita”. La situazione attuale di emergenza sanitaria e i recenti decreti hanno portato a rivedere le strategie educative; l’accesso all’informatica è oggi più che mai importante; la tecnologia da utile supporto è divenuta strumento indispensabile e al tempo stesso, purtroppo, discriminante nel processo di apprendimento.

Spesso nelle case non ci sono device a sufficienza per far studiare i figli e far lavorare i genitori nello stesso momento e ancora un alunno su quattro, secondo le recenti statistiche, vive in una casa senza un computer. Un dato che rende difficile la didattica a distanza.

In virtù di questo, ancora più preziosa risulta la donazione dell’Associazione per una realtà scolastica ed un tessuto sociale quale è quello in cui opera il Comprensivo della Dirigente prof.ssa Lucia Portolano.

I dispositivi elettronici saranno consegnati a due alunni scelti tra le classi prime della Scuola Secondaria di I grado. Sarà un premio per il loro impegno e per la loro voglia di fare; uno stimolo ad apprendere e un aiuto per le famiglie in questo difficile momento.

Una scuola vicina alle famiglie e supportata dal territorio è la strategia per vincere ogni forma di povertà educativa.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.