AUGURI AUGURI AUGURI …. CE LO MERITIAMO TUTTI ….BUON 2021

Mah sì, forse proprio tutti, anzi togliamo il forse, ricchi, poveri, onesti, disonesti, buoni, belli, sporchi brutti e cattivi, non vedevamo l’ ora che questo 2020 orribile terminasse quanto prima.

Troppi morti, troppa paura, troppa sofferenza, troppa rabbia, vogliamo mettere, forse forse, sentimenti spesso rifiutati, disconosciuti, dall’ arroganza umana, da chi, evidentemente, ha sempre supposto che le cose vadano bene, sempre, o quasi, a proprio piacimento …..

Perdonatemi, probabilmente, per l’ astrusa considerazione, fatto sta, ne siamo tutti o quasi consapevoli, doveva arrivare il Mostro CoronaVirus a mettere tutti sullo stesso piano, dove, appunto, le perdite, la sofferenza, l’ angoscia, hanno purtroppo avuto la meglio su quelle certezze che ora devono fare i conti con ben altro.

Tutti sullo stesso piano, ma sino ad un certo punto, e non c’è bisogno di fare i sociologi, laddove si deve, per forza , parlare di una forbice tra ricchi e poveri sempre più allargata, in un Paese che non deve più provvedere ai contentini, ma a risolvere concretamente i problemi .Ed allora, due piani paralleli, ampiamente discussi, tra Salute e Disagio Sociale ed economico.

Ma è il momento, soprattutto, di fare gli auguri per il 2021 , specificatamente alla città di Brindisi, al territorio, alla comunità, le istituzioni, in una fase molto delicata .

AUGURI DI UN BUON 2021 all’ Amministrazione Comunale di Brindisi, alla politica brindisina, alla stessa Regione Puglia, affinchè si abbia , se posso permettermi, da cittadino, umile osservatore e giornalista, anche maggiore coraggio e consapevolezza, nelle decisioni, nelle scelte , nei progetti da portare avanti che, troppo spesso, hanno visto inutili diatribe, scontri estremamente ideologici, sponde eccessive ad un certo burocratismo, ritardi, sottovalutazioni. Sviluppo del Porto, finanziamenti, investimenti, non c’è più tempo da perdere, e si collabori maggiormente tra maggioranza e opposizione . E che il Governo Nazionale aiuti concretamente la città di Brindisi e il territorio, senza se e senza ma .

AUGURI DI UN BUON 2021 al Sindaco di Brindisi Riccardo Rossi, che, al di là del giudizio principe sul suo operato che verrà soprattutto dalla comunità, ha indubbiamente affrontato l’ intero anno sullo stretto filo dell’ emergenza,delle difficoltà impreviste, e non solo per l’ emergenza CoronaVirus. Il percorso è lungo e complicato, nella doppia veste di primo cittadino e Presidente della Provincia, c’è da ridisegnare uno sviluppo definitivo della città, ascoltando maggiormente le istanze di tutte le città, e abbracciando senza se e senza ma la città con risorse inestimabili come ad esempio il turismo e l’ agricoltura, oltre naturalmente ad una realtà industriale che va monitorata e adeguata concretamente alle esigenze ambientali. Diverse le vertenze occupazionali ancora in campo, un plauso va a Riccardo Rossi, la Task Force Regionale sulle occupazionali guidata da Leo Caroli, alle organizzazioni sindacali, per la vicenda dei lavoratori della Partecipata Santa Teresa che ora possono davvero intravedere un futuro migliore .

AUGURI AUGURI DI UN BUON 2021 a chi il lavoro non ce l’ ha, l’ ha perso ma non deve mai perdere la speranza, e qui, se mi posso permettere, deve subentrare il ruolo, il compito, nel suo complesso, di una politica, compresa quella nazionale che, in alcuni contesti, deve definitivamente abbandonare vecchie logiche, incapacità, per cogliere proprio l’ aspetto umano del dramma, di chi chiede aiuto.

AUGURI DI UN BUON 2021 al Prefetto di Brindisi e al Questore che, in questo anno terribile, hanno dovuto affrontare l’ emergenza CoronaVirus cercando quotidianamente di trasmettere alla comunità brindisina e del territorio il messaggio – valore della legalità e della sicurezza . Ed auguri al Direttore Generale della Asl brindisina dott. Giuseppe Pasqualone, per essere , nel 2001, anche e soprattutto, l’ uomo che ha eliminato il precariato, ridando completa dignità lavorativa, insieme al supporto delle istituzioni e della Regione PUGLIA, a chi è continuamente in trincea contro un nemico subdolo.

AUGURI DI UN BUON 2021 a tutte le organizzazioni sindacali brindisine, affinchè, come detto, possano dare finalmente buone notizie a quei lavoratori protagonisti di vertenze ataviche che hanno davvero del vergognoso, responsabilità che non possono mai scomparire. In quest’ ottica, sarà ancor più determinante la sinergia, il dialogo, con le istituzioni, l’ Amministrazione Comunale di Brindisi, le associazioni di categoria e datoriali, Confindustria .

AUGURI DI UN BUON 2021 a tutte le associazioni brindisine, movimenti, comitati, che da anni, coinvolgendo la parte sana della comunità, si battono per un ambiente migliore. Il nuovo anno sarà determinante, per alcune scelte, per voltare pagina , per svincolare definitivamente il territorio brindisino da una determinata idea di sviluppo che non tiene conto di una riconversione ambientale ormai irrinunciabile .

AUGURI DI UN BUON 2021 alle associazioni, realtà, che in questo bruttissimo periodo, portano avanti le istanze, le profonde preoccupazioni, degli imprenditori, commercianti, baristi, ristoratori, tra le categorie maggiormente danneggiate dalle decisioni governative . CONFESERCENTI, CONFCOMMERCIO, CAMERA DI COMMERCIO, e scusate se dimentico qualcuno .

AUGURI DI UN BUON 2021 ai diversamente abili, alle famiglie che hanno ad esempio al loro interno soggetti autistici, a chi soffre di depressione, affinchè non si sentano soli, siano tutti supportati, una volta per tutte, da un potenziamento dei Servizi Sociali – Pubblici, una Sanità migliore e meno burocratese, il potenziamento delle risorse a disposizione, dei fondi da mettere a disposizione , possibilmente, di quelle associazioni che quotidianamente portano avanti queste istanze, dei Centri di Salute Mentale.

AUGURI DI UN BUON 2021 alla stampa brindisina, e non solo, continui sempre a fare il proprio dovere, nel nome di un’ informazione giusta, lineare, corretta, non facendosi intimidire da chi tenta di mettere il bavaglio alla verità . E, naturalmente alle testate con cui ho il piacere e l’ onore di collaborare, BrindisiLibera.it, Brindisisera.it, Radio Dara.

Scusate se ho dimenticato qualcuno, vista l’ ora tarda e le inevitabili preoccupazioni ed emozioni di chi scrive e da anni cerca di fare nobile ed umile giornalismo soprattutto per la comunità e i bisognosi, ma davvero, con il cuore, AUGURI AUGURI A TUTTI, ma sì anche a coloro che magari la pensano diversamente dal sottoscritto, ma, ricordiamoci sempre, la diversità di opinione , di prese di posizione, è il sale della democrazia .

E, permettetemi, AUGURI DI UN BUON 2021 anche al sottoscritto, protagonista di una vicenda personale emblematica, e qui mi fermo, perché, anche nel mio caso, prima o poi, il senso della giustizia e della verità prevarrà. E non dimentichiamo chi ci ha lasciato in questo orribile 2020, Giorgio Gargasole, Amedeo Montagna, Nuccio Della Rovere, e tanti altri, amici che non dimenticheremo mai .

Non un paladino, forse un umile esempio, sicuramente un servitore della comunità che continua, attraverso anche progetti personali, a coltivare la passione per il giornalismo, per la vita .


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.