Ostuni (Br).Maria Grazia Cucinotta racconta la storia della Donna di Ostuni, la Madre più antica del mondo

L’attrice Maria Grazia Cucinotta presterà la sua voce per l’ultimo appuntamento di “Piccoli Musei Narranti”, evento promosso dall’Istituzione Museo di Ostuni nell’ambito dell’iniziativa nazionale organizzata dall’Associazione Nazionale Piccoli musei.

Il filmato dedicato al Parco Archeologico e Naturalistico di Santa Maria d’Agnano sarà diffuso sulle pagine social del Museo e Parco archeologico di Ostuni mercoledì 6 gennaio a partire dalle 18:00.

Maria Grazia Cucinotta, coinvolta personalmente dal Presidente dell’Istituzione Museo Michele Conte, ha accettato con entusiasmo di sostenere i luoghi di cultura della Città Bianca e ha prestato amichevolmente la sua voce alla lettura di un inedito racconto, scritto da Maria Concetta Velardi, che farà rivivere in prima persona l’emozionante storia della mamma di Ostuni, da tutti definita la Madre più antica del mondo, la gestante del Paleolitico i cui resti sono stati scoperti nel 1991 dal Prof. Donato Coppola nella grotta di Santa Maria di Agnano a pochi chilometri da Ostuni. La donna era stata adagiata in posizione fetale sul fianco sinistro, un braccio ripiegato sotto la testa e il destro appoggiato sul ventre, quasi a protezione del suo bambino mai nato.

Maria Grazia Cucinotta, da sempre legata affettivamente alla Puglia e alle bellezze del suo territorio, ha offerto  il suo supporto ad una iniziativa volta a valorizzare il ruolo delle piccole realtà museali che, pur momentaneamente chiuse al pubblico, continuano a svolgere la loro funzione di aggregazione e divulgazione della conoscenza.

L’illustre e qualificata presenza della Cucinotta, la sua commovente interpretazione del racconto della madre di Ostuni, unita alle bellezze naturalistiche del Parco di Santa Maria d’Agnano danno speranza in una nuova stagione ricca di eventi e nuove attività, capaci di rispondere alle esigenze di un sempre crescente numero di visitatori.

Promotrice ed organizzatrice dell’evento in tutta Italia è stata l’Associazione Nazionale Piccoli Musei, che ha coinvolto numerosi musei in una maratona di letture, volta a creare una biblioteca digitale, utile a promuovere queste realtà culturali e a fornire ulteriori spunti didattici ad insegnanti e studenti. Il progetto, mettendo in rete le realtà museali italiane, ha inoltre lo scopo di trasformare questo periodo di pausa forzata, causata dal Covid-19, in un costruttivo momento di riflessione per il futuro.

La partecipazione delle realtà culturali ostunesi a “Piccoli Musei Narranti”, avanzata dal collettivo d’imprese “Ostuni Museo Diffuso” e accolta con entusiasmo dall’Istituzione Museo di Ostuni, ha visto la realizzazione di tre video che, attraverso le letture di articoli, opere letterarie e racconti appositamente scelti, sono stati capaci di raccontare e rappresentare, non solo i luoghi di cultura, ma anche il loro legame con la comunità e con il territorio.

I primi due filmati,  pubblicati nelle giornate del 26 e del 30 dicembre 2020 e dedicati al Museo delle Civiltà Preclassiche della Murgia Meridionale e al Museo Diocesano di Ostuni, hanno confermato l’interesse nei confronti dei Musei di Ostuni e l’attesa di poter visitare di persona la Città Bianca e le sue bellezze culturali.   

I tre filmati sono stati realizzati grazie alla positiva collaborazione tra l’Istituzione Museo, le aziende di Ostuni Museo Diffuso (M’Arte Turismo, Gaia Coop, ArTur Luoghi d’Arte Associazione e Puglia Experience lab.) e l’agenzia di comunicazione Apulia Web TV. La regia e la realizzazione tecnica sono state a cura di Flavio Cellie e dell’equipe di Apulia Web TV, i testi illustranti i musei e il parco sono stati elaborati da Antonella Golia, Maria Concetta Velardi e Maria Franca Mangano e la promozione e la grafica degli eventi sono stati affidati a Federica Faggiano.

Il filmato sarà introdotto da Flavio Cellie e dai suoi ospiti durante la diretta “Apulia Post”, in onda mercoledì 6 gennaio alle 17 su Apulia Web TV, per poi essere pubblicato alle ore 18 sulle pagine Facebook e Instagram del Museo di Ostuni, del Museo Diocesano di Ostuni, del Parco di Agnano e dell’Associazione Piccoli Musei Narranti.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.