RIAPERTURA SCUOLE, PERRINI (FDI): IL 7 O DOPO 15 GIORNI, TAMPONI A TAPPETO A STUDENTI, INSEGNANTI E OPERATORI SCOLASTICI

“Leggo che i sindacati pugliesi hanno chiesto al presidente Michele Emiliano di rinviare l’avvio delle lezioni in presenza, previsto per il 50% il 7 gennaio, di una settimana o di 15 giorni. Emiliano ci sta pensando…

Insomma, il 3 gennaio a 3 giorni dal ritorno a scuola siamo ancora al ‘ci sto pensando…’ lasciando i genitori in piena confusione. Ma qualunque siano le modalità previste per il ritorno il 7 torno a chiedere, come già avevo fatto durante le vacanze di Natale, che venga organizzato uno screening a tappeto e continuativo con tamponi su tutti gli alunni e il personale scolastico.  Solo una mappatura completa e continua pu? permetterci di tenere costantemente sotto controllo il contagio e garantire insieme sicurezza, salute e obbligo scolastico.

“Ormai tutte le regioni si sono organizzate in questo modo, manca solo la Puglia. Penso ad esempio al Piemonte che ha stanziato 7 milioni di euro solo per tamponi ogni 15 giorni ad alunni e insegnanti, alla Campania che fa tamponi a scuola anche ai genitori degli alunni, alle Marche, alla Basilicata, ormai tutti si sono organizzati con screening a tappeto. In Puglia invece, per aggirare la decisione dell’assessore Pieluigi Lopalco che vuole è contrario alla ‘tamponite’, molti sindaci si sono organizzati autonomamente pagando i tamponi per le loro scuole. Il presidente della Provincia di Brindisi di propria iniziativa lo ha garantito agli studenti e insegnanti di tutta la provincia.

“Dal momento che i soldi in questo periodo non mancano, e che anche il Ministero della Salute invita ad aumentare il tracciamento e a procedere con gli antigenici a scuola, chiedo che anche in Puglia venga subito predisposto screening di tamponi per tutti gli alunni e personale scolastico per tutta la durata delle scuole. I cittadini stanno facendo tanti sacrifici, ora il governo regionale deve iniziare a fare la sua parte”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.