BRINDISI.Dal 7 gennaio screening gratuito per gli studenti di Brindisi

Partirà il 7 gennaio lo screening gratuito, con test rapidi per il Covid, della popolazione studentesca volontaria di tutti gli Istituti comprensivi di Brindisi. 

Al sondaggio effettuato dalle scuole alle famiglie, per raccogliere le adesioni di chi è disponibile ad effettuare i tamponi antigenici, hanno risposto 5070 studenti.

È stato un lavoro in sinergia tra l’amministrazione comunale, l’Asl di Brindisi e i dirigenti dei nove Istituti comprensivi. 

I tamponi saranno effettuati dai medici volontari e dal personale sanitario che hanno risposto positivamente, sia alla richiesta del Presidente della Provincia all’Ordine dei medici, a nome di tutti i comuni del territorio brindisino, sia all’invito delle scuole rivolto ai genitori degli studenti. 

A questi si sono uniti i medici volontari del CISOM Brindisi (Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine Di Malta) che assicura anche un supporto logistico, i volontari dell’associazione Ricetrasmissioni CB Unità ausiliaria di Protezione civile e quelli di Croce Rossa.

Il personale sanitario che ha aderito è stato formato dall’Asl nella mattinata di oggi 5 gennaio. I kit con i tamponi e i dispositivi di protezione individuale sono forniti dall’Asl, e il Comune di Brindisi ha messo a disposizione, come spazio per effettuare i tamponi, il Centro anziani del quartiere Bozzano, situato in via Spagna 16.

Lo screening partirà il 7 gennaio per tutti gli studenti dell’Istituto comprensivo Cappuccini, l’8 per quelli dell’Istituto comprensivo Paradiso-Tuturano e il 9 per quelli dell’Istituto comprensivo Sant’Elia-Commenda. 

La campagna andrà avanti nella prossima settimana anche per le altre scuole, fino al completamento dei test a tutti gli studenti che hanno aderito. Il calendario con la data e l’orario in cui recarsi presso il Centro anziani per effettuare il proprio tampone, sarà comunicato alle famiglie dalle scuole.

“Stiamo effettuando una campagna importante su un numero elevato di studenti – spiega il sindaco Riccardo Rossi -, ed è un risultato che abbiamo voluto fortemente. Inoltre essendo a distanza di tempo utile dalle festività natalizie, potrà restituirci un quadro sulla situazione di salute dei nostri piccoli studenti, prevenendo e tutelando la scuola e le famiglie. Non è stato semplice reperire i medici volontari, è un periodo in cui sono molto oberati, lo abbiamo visto anche attraverso le notizie nazionali relative alla somministrazione del vaccino. Ringrazio chi, nonostante tutto, si è messo a disposizione.”

“Ringrazio i dirigenti e tutto il personale dei nostri nove Istituti Comprensivi, nonché le  famiglie dei loro studenti, che hanno aderito a questo screening; uno strumento di prevenzione nell’ambito del sistema scolastico.

Ringrazio i medici, il personale sanitario e tutti i volontari che si sono resi disponibili dimostrando, ancora una volta, che insieme si può!”, dichiara l’assessore a Pubblica istruzione e Servizi sociali Isabella Lettori.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.