Si è concluso lo screening per il Covid-19 sulla popolazione scolastica mesagnese: ha aderito l’80% degli interessati

Le operazioni per lo screening sulla popolazione scolastica mesagnese si è concluso ieri, giorno dell’Epifania. In cinque giorni l’indagine ha interessato circa l’80% degli interessati, 2.169 su 2.720 persone coinvolte, che hanno accettato di sottoporsi al test per il Covid-19 al quale è risultata positiva solo una collaboratrice scolastica. 

I dati sulla somministrazione dei test rapidi ci restituiscono una fotografia attendibile dello stato epidemiologico nella comunità scolastica”, spiega il sindaco Toni Matarrelli, che insieme al consulente cittadino alle Politiche Scolastiche, Marco Calò, ha seguito in prima persona e con grande attenzione l’organizzazione delle attività necessarie allo screening.

Un doveroso ringraziamento va agli operatori sanitari, che in modo volontario e gratuito si sono resi disponibili per effettuare i test; alla Asl di Brindisi per il fondamentale apporto garantito con la fornitura dei tamponi e dei dispositivi di sicurezza”, aggiunge il primo cittadino.

Le associazioni di volontariato “Auser”, “Coloriamo il Mondo”, “Croce Amica” e “Per il Volontariato socio-sanitario Mesagne” – concludono il sindaco e il consulente – hanno gestito gli importanti aspetti relativi alla sicurezza e allo scaglionamento delle presenze, contribuendo in modo decisivo alla buona organizzazione delle attività utili all’indagine effettuata”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.